Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Thu11212019

Last update08:01:19 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Polizia in armi: ancora un'interrogazione. Davide Ballardini chiede risposte all'amministrazione comunale di Preore: "Se la criminalità non cala e le persone non sono più sicure, cosa hanno portato le armi"?

Polizia armata pistola 

Polizia locale armata. Davide Ballardini non demorde. Mentre sull'argomento in altri comuni la tensione cala. Per il promotore di incontri e riunioni in tema di vigilanza urbana, con la pistola, non è ancora giunto il momento di abbassare la guardia. A Preore, dov'è consigliere di minoranza, in occasione dell'approvazione del bilancio (a cui ha detto no, proprio perché "spende denaro pubblico in armi") ha presentato un'interrogazione in proposito. Nulla di nuovo, dice al termine del consiglio comunale. "Il sindaco – spiega – ha preferito far rispondere solo al comandante dei vigili Marchiori".
"Come se la decisione di dotare di armi il corpo fosse solo una scelta funzionale al servizio, e non frutto di una decisione politica a monte". La verità – dice Ballardini – che purtroppo non c'è né progettualità, né visione del tipo di società che si vuol vivere e costruire. C'è da chiedersi come mai, di fronte ad una criminalità che non sembra diminuire, si insiste su una strada che evidentemente non è la risposta. "Si continua a ripetere che il servizio serve – scrive l'esponente di minoranza – ma non si vogliono fornire dati, e non si accetta il confronto". "Se la criminalità non cala (a parte i numeri davvero esigui per centri piccoli e periferici come i nostri) e le persone non sono più sicure, cosa hanno portato le armi"?

polizia municipale armata
In consiglio, il sindaco Paolo Paletti ha anche portato a conoscenza del cambiamento nella gestione delle infrazioni al codice della strada. Mentre prima le multe venivano intascate dal Comune, ora è il proprietario della strada su cui avviene l'infrazione a intascarle. In questo caso la Provincia. Quindi Preore, pur pagando il servizio di polizia locale e pur avendo installato a proprie spese gli speed check, non vedrà un soldo per le infrazioni rilevate. Per il solo Preore in termini economici la perdita è di quasi 2.000 euro. (e.z.)