Cooperativa Giudicarie. In calo il fatturato, pronti 4 milioni di euro per il rilancio del supermercato Coop Trentino di Tione

supermercati trentini a tione

L'arrivo della discount Lidl nel centro commerciale di Zuclo aveva avviato nel 2006 una guerra commerciale con le cooperative locali giunta fino al Tar che si è conclusa lo scorso anno con un cospicuo risarcimento pagato dalla catena di alimentari tedesca. Cosa c'entra con l'assemblea dei soci della Cooperativa Giudicarie riunitasi qualche giorno fa? C'entra perché proprio i 390.000 euro lordi di indennizzo che sono entrati nelle casse della Giudicarie salvano l'utile della cooperativa che si attesta a poco meno di 400.000 euro. La cifra, rimpinguata dall'entrata straordinaria, cela un risultato operativo netto praticamente pari a zero con un fatturato in flessione dello 0.26% lordo rispetto all'esercizio precedente, a sua volta col segno meno. Una combinazione di dati che il vicepresidente Michele Ballardini commenta ammettendo: "è vero che abbiamo un utile, ma non bisogna nascondersi che devono migliorare le prestazioni".

Fatica ancora il discount a insegna Eurospin gestito dalla coop in località Basso Arnò che continua a subire la concorrenza del Lidl collocato sulla retta fra Saone e Tione e perde il 3,7% in termini di vendite. Bisogna dire però che i dati del primo trimestre del nuovo esercizio (ott – dic 2011) registrati dal discount segnano un deciso aumento del 9% che fa ben sperare per il resto dell'anno.

Le misure per rispondere alla crisi passano per uno stretto controllo dei costi, a detta del vicepresidente Michele Ballardini, ma anche per qualche investimento che renda la famiglia cooperativa più concorrenziale. La riscossa partirà dai supermercati di Tione. Il direttore Oreste Bonenti davanti ad una diminuzione delle vendite del 6,61% del punto vendita di Via III Novembre assicura: "Si sta pensando ad un rilancio del punto vendita che è schiacciato dai colossi della concorrenza, magari puntando su un'offerta diversificata". Le novità più concrete e a breve scadenza riguarderanno invece il supermercato a insegna Coop Trentino collocato a Tione sulla statale che porta in Val del Chiese per il quale è pronto un investimento di quasi 4 milioni di euro. Punta di diamante della Cooperativa Giudicarie, proprio ad esso spetta il peso di sopperire alle inevitabili difficoltà dei piccoli punti vendita sparsi nei paesi, ma rispetto al deciso aumento del fatturato dello scorso anno (+3%) ha chiuso quest'anno con un modesto +0,28%, faticando nel suo ruolo di paracadute per l'intero sistema. "Sarà un supermercato completamente ripensato dentro e fuori, con un ampio reparto per i prodotti freschi, dall'ortofrutta ai latticini, ai prodotti da panificio. – spiega Bonenti – Ci attrezzeremo per completare l'offerta di pesce fresco con una sezione self-service aperto per il pesce surgelato, come le più moderne strutture di alimentari". I progetti prevedono di ampliare la superficie di vendita fino a 1050 metri quadri e aggiungere due piani di parcheggi interrati all'edificio esistente. L'avvio dei lavori è atteso nella primavera 2012.

Immancabile l'accenno alla questione del nuovo centro commerciale in costruzione a Spiazzo da parte del presidente Renzo Salvaterra "la famiglia cooperativa non è un qualunque supermercato, è molto di più. Pensiamo ad esempio a Zuclo dove siamo l'unico momento di socialità del paese" e aggiunge "nessuna paura della concorrenza, ma vogliamo far riflettere sulle conseguenze, soprattutto per i piccoli, che un centro commerciale di tali proporzioni causerebbe."

Ha lodato il modello cooperativo Margherita Cogo intervenuta in rappresentanza dell'assemblea legislativa provinciale: "le cooperative hanno insegnato al mondo imprenditoriale l'importanza del bilancio sociale, che oggi tutte le imprese portano come motivo di vanto. Proprio le cooperative sono state precursori di questa sensibilità e dimostrano così la loro modernità."

I soci hanno eletto i consiglieri Cleto Marchetti (Bolbeno), Paolo Cimarolli (Coltura), Paolo Bertolini (Zuclo) e riconfermato Renzo Salvaterra. Nel prossimo consiglio di amministrazione probabile la sua rielezione alla presidenza.