Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Mon12092019

Last update08:01:19 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Fine anno scolastico per la Scuola di Bolbeno-Zuclo con una rappresentazione scenica

bolbeno Zuclo rappresentazione bambini scuola primaria 1

La rappresentazione scenica che conclude l'anno scolastico di una Scuola Elementare - oggi Scuola Primaria - è sempre un avvenimento che raccoglie numerosi familiari ed amici degli scolari. Ed anche venerdì sera, del 7 giugno, l'Auditorium delle Superiori di Tione è risultato occupato in ogni ordine di poltrone per assistere al saggio conclusivo dell'anno scolastico della Scuola Elementare di Bolbeno-Zuclo che da qualche anno accoglie alunni non solo dei due paesi di Zuclo e di Bolbeno, ma anche alunni provenienti da altri centri abitati della Busa di Tione. Il risultato del grande impegno delle insegnanti e degli scolari è risultato, anche quest'anno, al di sopra di ogni elogio perchè effettivamente ha risposto a quelle finalità educative che una scuola di primo grado deve conseguire al di là della conoscenza puramente didattica delle singole discipline dei programmi. Un prodotto scenico presuppone una preparazione a monte che coinvolge la musica, la poesia, la coreografia, il comportamento, l'estetica e l'arte in genere attraverso una capillare preparazione che presuppone tempi lunghi e grande impegno metodologico.

E tutto ciò lo si è constatato dinanzi alle scene, alle recite, ai canti, alle coreografie che gli scolari, dalla prima alla quinta, hanno saputo illustrare per rendere partecipate e vissute le tematiche scelte da loro stessi sull'argomento base del "sogno". Queste il florilegio uscito dalla fantasia dei giovanissimi allievi: vorrei incontrare un Angelo, vorrei poter parlare con gli Animali, vorrei che i Nonni non morissero mai, vorrei aver ventiquattro Anni, vorrei andar via da Scuola adesso. Sogni portati in scena con una scadenza, con una partecipazione, con una grazia ed una intensità che hanno incantato il folto pubblico letteralmente trasportato a sognare lungo la travolgente scenografia che si svolgeva sul palco. L'applauso sentito di un pubblico eterogeneo ma partecipativo ha costituito l'unica possibilità per esternare un riconoscimento ed una riconoscenza che tutti sentivano di dovere sia alle insegnanti che agli scolari per tanta bravura e tanta capacità.

Come già da qualche anno, sempre interessante il saluto della classe quinta alle loro insegnanti attraverso un filmato riassuntivo del loro ultimo anno di scuola alle Elementari: una vera capacità dell'uso degli ultimi strumenti audio-televisivi che ha dato loro modo di esprimere sia le loro capacità in materia, sia la loro motivata soddisfazione di avere avuto delle brave e preparate insegnanti.
mam