TIONE. Addio a Paolino Scalfi

paolino scalfi 2 copia

 

Con la sua scomparsa ci ha lasciato anche l'ultimo membro della SPES (Silvia, Paolino ed Ezio Scalfi), quello stupendo circolo di intellettuali, appassionati di storia e di tradizioni locali che ha animato la vita culturale di Saone, Preore, Ragoli e Tione, per non parlare delle Giudicarie con riflessi sull'intero Trentino. La loro vita, caratterizzata da uno straordinario, generoso e disinteressato impegno nel sociale, nella vita politica e nel campo della scuola, ha rappresentato un punto di riferimento per tante generazioni, una fucina di idee e di sollecitazioni. La prima a lasciarci fu Silvia, ancora giovane, spirito battagliero; alcuni anni fa, toccò ad Ezio, la mente del gruppo; giovedì scorso se ne andato anche Paolino, il saggio, ad 88 anni.  Ci hanno lasciato in eredità, oltre all'esempio, un patrimonio di studi, di ricerche e di umanità; ci hanno fatto conoscere il nostro passato, gli usi dei nostri antenati, i costumi della civiltà contadina e delle sue istituzioni, il linguaggio parlato quassù, soprattutto ci hanno trasmesso l'amore per la loro, la nostra terra, e per la sua gente. Con queste due righe vorrei interpretare la riconoscenza che tutti noi gli dobbiamo. Potremo accompagnarlo nel suo ultimo viaggio, sabato pomeriggio alle 14 e 30 a Preore.