Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Thu10172019

Last update08:01:19 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

"1912: Tione «apre» il suo Asilo infantile". Presentato il volume curato da Mario Antolini per commemorare i cento anni dall'inizio delle lezioni

Asilo di TioneCome annunciato venerdì sera, a Tione, sono stati ufficialmente e solennemente commemorati i 100 anni dall'inizio delle lezioni ai primi 75 bambini/ne della borgata ospitati nel nuovissimo edificio sorto quasi per miracolo in soli quindici mesi. In una raccolta ed affollata saletta del Municipio al tavolo delle autorità il Sindaco Mattia Gottardi, il Parroco-Decano mons. Olivo Rocchetti, la consigliere regionale dott.ssa Margherita Cogo, il Presidente dell'Ente Gestore della Scuola Materna Renzo Salvaterra e Mario Antolini, autore del libro commemorativo "1912: Tione «apre» il suo Asilo infantile". Tutti hanno preso la parola per sottolineare lo zelo e lo spirito comunitario della popolazione tionese nel primo decennio del secolo ventesimo accomunata, a costo di notevoli sacrifici, nel volere riuscire a dare anche ai bambini dai 3 ai 6 anni quel "nido formativo" che li avrebbe facilitati a crescere e ad intraprendere poi la via della scuola popolare. Una realizzazione davvero antiveggente e meravigliosa che il volume del Musón - magistralmente curato tipograficamente in ogni particolare dall'Editrice Antolini, soprattutto nella parte illustrativa grazie anche alle foto storiche di Renzo Salvaterra ed ai documenti inediti frutto delle pazienti ricerche di Gilberto Nabacino - è riuscito a ricostruire ambientandola storicamente nello specifico periodo in cui Tione stava aprendosi al suo moderno sviluppo.

Dopo il momento commemorativo tutti i presenti si sono portati all'edificio dell'Asilo ora ampliato e reso più funzionale e quindi benedetto ex novo da don Rocchetti nel ricordo della benedizione della prima pietra il 17 settembre 1911. Con l'occasione si è anche voluto intitolare la scuola al sacerdote tionese don Giovani Failoni (1829-2897) il quale per primo aveva lasciato, nel 1897, in eredità tutti i suoi beni al Comune di Tione affinché fosse eretto un "Giardino d'infanzia"; iniziativa da tutti condivisa poiché l'intitolazione precedente al "Principe Umberto", avvenuta nel 1925 per motivi soltanto politici, non aveva nessuna ragione di essere conservata; mentre è stato da tutti riconosciuto assai pregnante di significato il ricordo della mente illuminata e dello zelo sacerdotale di un figlio della propria terra.

il libro dei 100 anni dellAsilo di Tione

È seguita la visita ad una interessantissima Mostra allestita dai bambini di oggi con le loro insegnanti ad illustrare il lungo cammino dei dieci anni di attività, poiché il volume edito per l'occasione si è fermato alla costruzione ed al primo giorno di lezione, mentre i piccoli di oggi hanno giustamente interpretato i cento anni di attività che si sono dipanati in situazioni e modalità del tutto diverse. La mostra rimarrà aperta fino a venerdì 30 novembre ed è un vero gioiello da non perdere poiché testimonia l'importanza di una istituzione che se oggi sembra essere data per scontata, in passato ha costituito un vero piedestallo educativo per un'infinità di generazioni.