Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Fri12062019

Last update08:01:19 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Tione, a maggio apre il Centro del riuso all'insegna del motto "ciò che per te, oggi, è superfluo o da buttare, potrebbe essere riutilizzato da altri"

Centro del riuso a Tione comunità delle giudicarie

Hai un vecchio triciclo che il tuo bambino non usa più, un vecchio televisore soppiantato dall'ultrapiatto a led una carrozzina non più utilizzata, un attrezzo diventato inutile? Non buttarlo nelle immondizie. Portalo al CRM di Tione. Ciò che per te, oggi, è superfluo o da buttare, potrebbe essere riutilizzato da altri. Farai contente altre persone e aiuterai il Servizio rifiuti a risparmiare alla voce smaltimento. L'iniziativa è del servizio raccolta rifiuti della Comunità delle Giudicarie.

Parte ai primi di maggio, dal centro raccolta di Tione in località Vat. E' a titolo sperimentale. Ma, se i riscontri saranno positivi, sarà estesa ad altri CRM della valle. L'ha comunicato l'assessore all'ambiente Daniele Tarolli che ha dato anche ragguagli sul progetto. "Per ora – ha spiegato – si parte dal CRM di Tione, in quanto è il centro raccolta più funzionante della valle. Ma, se l'iniziativa trova il gradimento dei cittadini, siamo intenzionati a estenderla su tutto il territorio". "In periferia – aggiunge – siamo i primi in assoluto a mettere in cantiere un simile progetto".
Nel "Centro", anticipa, verranno ricavati appositi spazi, dove, quanto consegnato sarà a disposizione del pubblico che, in orari di apertura del CRM, potrà visionare quanto esposto, e ritirarlo gratuitamente". Nessun costo a carico di chi è interessato alla merce disponibile, dunque. Ma, una sorta di circolo virtuoso del riuso. Che all'utilità, aggiunge sensibili risparmi sui costi dello smaltimento di oggetti o cose che possono essere riadoperate da altri.
"Un sistema intelligente – spiega Tarolli – per spezzare la catena del consumismo esasperato, rendendo un servizio al prossimo e al sempre più oneroso problema di smaltimento di rifiuti urbani". Ogni anno in Giudicarie si producono circa 15 mila tonnellate di rifiuti urbani. La raccolta differenziata oscilla tra l'80 e l'83%. Uno dei risultati più alti a livello provinciale. Ma, l'obiettivo, se possibile, è raggiungere quote ancora più elevate. Ed è proprio dalla costatazione che molti degli oggetti e dei materiali gettati nei bidoni delle immondizie o portati ai vari CRM potrebbero essere riutilizzati, che è partita l'idea di istituire un simile servizio. "Solo le mode e l'odierno consumismo – sostiene l'assessore - ci porta a scartare cose ancora perfettamente funzionanti o riciclabili. Rimetterle in circolo può incidere positivamente sui costi di smaltimento e, al tempo stesso, mettere altri nelle condizioni di fruire gratuitamente di cose altrimenti destinate al macero".
In attesa che il centro del riutilizzo di Tione parta, altre sono le iniziative messe in cantiere dalla Comunità di Valle. Lo scopo va in un'unica direzione: aumentare la percentuale di differenziata. Tutte le isole ecologiche saranno dotate di una cartellonistica per immagini molto esplicativa. "I cartelli ci sono già – anticipa l'assessore Tarolli – stiamo solo attendendo i permessi da alcuni comuni. Poi gli utenti potranno avere maggiori informazioni visive su come si smistano i materiali".