Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Fri12062019

Last update08:01:19 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Ecofiera di Montagna, attesi a Tione 190 espositori. Grande novità la strada del Gusto con la partecipazione straordinaria dello Chef Rubio

ecofiera di montagna Tione Giudicarie

Come una macchia d'olio l'Ecofiera di Montagna di Tione si sta espandendo all'interno del tessuto urbano. Non più padiglioni e stand limitati a Parco Saletti, com'era in origine, alla fine degli anni novanta. Ma un'esposizione a ragnatela che quest'anno occuperà anche via Damiano Chiesa e buona parte di via Presanella. Due vie centrali, dedicate interamente alla Strada del gusto, un settore che, per la 15a edizione, conquista un posto rilevante all'interno dell'ormai tradizionale rassegna fieristica Giudicariese dedicata principalmente all'agricoltura di montagna e al risparmio energetico, ma che ha aggiunto negli anni spazi destinati alla bioedilizia, all'eco-arredo, alle produzioni biologiche, alla salute e al benessere, tanto da diventare – come dice la brochure di presentazione – "Tante fiere in una".

Il punto focale dell'edizione numero quindici in programma, da venerdì 3, a domenica 5 ottobre, è appunto la "Strada del gusto" che amplia l'offerta gastronomica, solitamente relegata nei padiglioni coperti, con alimentazione e produzioni alimentari del territorio. A dare slancio a questo specifico contenitore della fiera che prevede anche appuntamenti di "Alta Ristorazione in Ecofiera", durante i quali la scuola alberghiera di Tione proporrà i sapori del biologico e dei prodotti tipici a chilometro zero, ci sarà Gabriele Rubini, alias "Chef Rubio".

Con la presenza di questo personaggio televisivo, particolarmente noto grazie alla sua trasmissione "Uniti e bisunti" su Dmax, e il suo carattere ruspante, diventato un vero mito sui social network, si vuole accentrare l'attenzione sull'alimentazione e la gastronomia, sempre più vere star della manifestazione. Qui, grazie alla collaborazione con l'associazione "La montagna in città/DerBerg in der Standt", produttori di diversa provenienza dalle regioni italiane e operanti esclusivamente a conduzione familiare – spiega l'assessore al commercio Mario Failoni – per la prima volta, saranno messe in mostra eccellenze altrimenti non reperibili sul mercato, in quanto non inserite nei circuiti della grande distribuzione".

ecofiera di montagna - foto fotoclub F11

 

Rarità del gusto, da scoprire e assaggiare, utilizzeranno, quindi, la vetrina tionese per proporre produzioni Dop, Doc, Presidi slow food provenienti da numerose regioni d'Italia. "In quest'ottica – dice l'assessore – abbiamo dovuto ampliare gli spazi modificando la dislocazione logistica della fiera che, per la prima volta, può contare su ben 190 espositori".

A fine settimana, dunque, Tione sarà nuovamente full immersion in una tre giorni fieristica di grande livello. Che, pur guardando alle tipicità della zona - quali la farina gialla di Storo, la Spressa Dop delle Giudicarie, il salame tipico di Saone o le trote e i salmerini alpini - non disdegna di allargare i confini ad altre specialità nazionali. Nel contenitore, c'è poi l'ormai collaudato mercato contadino, che dopo l'assaggio inaugurale della scorsa stagione ha trovato collocazione stabile tutti i sabati lungo il viale. Ma, ci sono anche numerosi appuntamenti culturali. Da segnalare: "Una Costituzione Energetica per l'Italia" con i prof. Pierluigi Todaro, Erio Piana, Enrico Brandmayr, Francesco Pascoli docenti ricercatori e relatori di Trieste Next e del Salone Europeo della ricerca scientifica (sabato 4 ottobre 10,30). L'inaugurazione ufficiale è in programma per venerdì 3 ottobre alle 17.00. Oggi (martedì 30) la presentazione stampa a Trento.