Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Sat08242019

Last update12:05:26 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Tione, troppi pullman in sosta nel piazzale della stazione. Creano difficoltà al traffico e sono pericolosi. Trentino Trasporti: A breve il problema sarà risolto

tione pullman autostazione


Non è la prima volta che tutti quei pullman, in sosta nel piazzale della stazione di Tione, sono oggetto di contestazione. Una quindicina di anni fa, erano stati al centro addirittura di una raccolta di firme che disapprovava l'uso improprio dell'area destinata agli arrivi e alle partenze delle corriere. In particolare, si contestavano le esalazioni dei tubi di scarico degli autobus che, soprattutto d'inverno, venivano accesi in anticipo dagli autisti, in attesa di essere utilizzati per le corse scolastiche. Per risolvere l'inconveniente Provincia e Trentino Trasporti (allora Atesina), avevano speso un mucchio di quattrini e realizzato spaziosi garage, in località Basso Arnò, in grado di contenere l'intero parco macchine del servizio trasporti. Una pluristruttura, a spina di pesce, dotata anche di palazzina con vani relax per il personale che dista dal centro un paio di chilometri.

Per anni i conducenti, al termine del turno di lavoro, hanno portato gli autobus nell'autorimessa, per tornarli a riprendere all'inizio di ogni servizio. "Oggi, siamo alle solite" - dicono i censiti. Le autocorriere sono lasciate per l'intera mattina in sosta nel piazzale, creando difficoltà al traffico in transito e agli stessi pullman di linea. Chi gravita sulla piazza è indignato. E ci sono pure alcune mamme arrabbiate, perché i loro bambini, in partenza ogni mattina dalla banchina 1 della stazione, diretti, con autobus privati, alle scuole elementari di Zuclo, correrebbero il rischio di essere investiti. L'argomento è finito sul tavolo della Giunta comunale, con l'assessore Roberto Zamboni che ha incontrato i genitori degli scolari.

E, anche questo, assieme al problema parcheggio è all'attenzione del sindaco Mattia Gottardi. "Su sollecitazione dei censiti – ha detto Gottardi – abbiamo sentito i responsabili della Trentina Trasporti. Ci hanno garantito che, quanto prima, saranno presi provvedimenti. Sia per i pullman parcheggiati, che per la sicurezza degli alunni". Il piazzale, ha spiegato il primo cittadino, però non è nella disponibilità del Comune, in quanto l'azienda di trasporti pubblici lo ha in comodato d'uso. "Al più presto, però – ha detto Gottardi – il problema sarà risolto". Anche il responsabile del servizio trasporti, Alessio Amistadi, ha garantito che quanto prima saranno presi provvedimenti. "Martedì c'è un incontro con le rappresentanze sindacali degli autisti, e il responsabile del servizio extraurbano.

E vedremo di risolvere al meglio la situazione. Una delle ipotesi è potenziare servizio navetta per gli autisti, per agevolare i loro spostamenti". "Un po' più complicata la questione sollevata dalle mamme – dice Amistadi – ma, anche lì, stiamo ragionando su una soluzione alternativa che potrebbe mettere tutti d'accordo". Su quegli automezzi, ammassati in mezzo al piazzale, però, si stanno concentrando le critiche più dure. "Meraviglia che nessuno abbia pensato autonomamente a far riportare quei mezzi nei garage di via Fabbrica. Anche perché, con il piazzale sgombro, si potrebbero aumentare le aree di sosta per le automobili. Tanto più, che lì c'è l'ufficio delle Poste, e quando si ritirano le pensioni, parcheggiare è un'impresa". Qualche lamentela sta piovendo anche dai condomini attorno alla stazione. Anni fa, era partita proprio da loro la raccolta di firme. "Quando mettono in moto gli automezzi – assicurano – dobbiamo tenere chiuse le finestre. Perché il piazzale diventa una camera a gas e le case si riempiono di smog e PM10".