Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Wed08212019

Last update12:05:26 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Tione, l'offerta per la biblioteca è ok. Sarà costruita da Ediltione Spa

Biblioteca tione di Trento  - progetto 

All'Ediltione spa la costruzione della nuova biblioteca sovra comunale di Tione. Ai primi di agosto, l'impresa aveva vinto l'appalto. Ma, come prevede la normativa, era stato necessario svolgere un controllo per eventuali anomalie, visto che l'offerta dell'impresa edile tionese ha primeggiato sulle altre agguantando il punteggio massimo disponibile sia per l'offerta economica che per quella tecnica. Un binomio che ha fatto scattare l'obbligo delle verifiche di legge. L'offerta, si legge nel verbale della commissione di gara comunale del 30 settembre, "viene ritenuta congrua e non anomala". Con il via libera potranno essere aperti i cantieri dell'appalto. Dieci le ditte, anche extraprovinciali, che avevano presentato la loro offerta. Prima classificata: l'Ediltione, con un ribasso d'asta del 32% sull'importo base di 1.847.000 euro. Tra tutte, però, è l'unica azienda ad aver presentato un'offerta "anomala", in base ai parametri stabiliti dal bando. Pur essendo in vetta alla classifica, e quindi potenzialmente aggiudicataria dei lavori, ha dovuto giustificare l'offerta. Al termine dell'apertura delle buste contenenti sia l'offerta economica che quella tecnica, il punteggio maggiore se l'era aggiudicato con 100 punti la ditta di Tione. Per l'affido dei lavori si sono dovuti attendere però le spiegazioni prodotte alla commissione comunale. Delle dieci aziende in corsa per la nuova biblioteca, un immobile da realizzare ex novo a fianco della vecchia sede di via Damiano Chiesa, l'Ediltione, oneri di sicurezza esclusi, ha presentato un'offerta di 1.252.511,39, contro 1.439.090,29 della seconda classificata, la Pretti&Scalfi, sempre di Tione (- 22%). Al terzo posto la Valentini Costruzioni sas di Villa Rendena con 1.445.849,91 (-20,24%), seguita dalla Costruzioni Ices srl di Spormaggiore, con 1.469.370,58. Più altre sei concorrenti (Martinelle&Benoni di Ronzo Chienis, Dallapè di Lasino, Casarotto di Villa Agnedo, Consorzio Trento Costruttori di Trento, Mario Semenzano di Borbiago (Ve) e Dalbon Costruzioni di Tione) con proposte oscillanti tra 1.471.449 e 1.698.467. Avendo l'Ediltione superato i quattro quinti del plaffon contenuto nel bando (30 punti per l'offerta economica, 70 per quella tecnica e un ribasso superiore al 30%) ha dovuto passare il vaglio della commissione. La nuova biblioteca sorgerà sul sedime dell'ex Barchessa che sarà completamente demolita per lasciare il posto al nuovo stabile. (e.z.)