Saone, va a pescare e finisce in acqua. Novantenne elitrasportato al Santa Chiara di Trento

Saone Soccorritori allopera - Foto Ernesto Buganza 

TIONE. Scende da Tenno per pescare ma una volta giunto al Laghetto Gamberetto a Saone nel recuperare la trota finisce pure lui in acqua.
Rigatti Renato di 90 anni è stato soccorso è poco dopo trasferito in elicottero al Santa Chiara di Trento. Le sue condizioni non sono gravi: tutt'al più corre il rischio di prendersi una polmonite e una buona dose di raffreddore. Comunque per precauzione i medici lo hanno sottoposto ad accertamenti.
Cosa sia effettivamente avvenuto ancora con esattezza non si sa. C'è chi ipotizza che l'uomo sia scivolato, oppure che sia stato colto da malore ma non è da escludere che nel momento in cui recuperava il pescato abbia perso l'equilibrio e sia scivolato in acqua.

Saone Soccorritori allopera
Il fatto si è verificato oggi poco dopo mezzogiorno. L'anziano arriva in Giudicarie al volante della propria utilitaria. Una volta sistemata la Panda si attrezza per recuperare qualche trota. Inforca stivali e canna e raggiunge il catino d'acqua che è alla sua portata. L'appiglio gli riesce ma quando si tratta di agguantarla a finire in acqua è lui. I soccorsi sono immediati anche per il fatto che dalla vicina piscicoltura qualcuno intravvede la scena e allerta il 118. Molto probabilmente lo stesso tenutario Ermes Zontini, che abita a Ponte Caffaro, sarebbe accorso per primo mettendolo al riparo. L'anziano era invaso da circa 70 - 80 centimetri di acqua.
Da Tione partono i soccorsi immediati: ambulanzieri e vigili del fuoco. Nel volgere di pochi minuti il Rigatti viene sistemato ai margini. A rilevare accertamenti e dinamica sono gli uomini del corpo di polizia locale che fanno riferimento al comandante Carlo Marchiori. Sono loro a raccogliere informazioni e testimonianze. Ma a preoccupare il medico rianimatore, nel frattempo giunto con l'elicottero, non è tanto l'inzuppata d'acqua del pescatore ma piuttosto gli anni che conta. "Era cosciente e infreddolito ma il dottore considerata l'età ha convenuto che non era il caso di rischiare" hanno raccontato a fine operazione gli stessi soccorritori.