Giovane marocchino si aggira per Tione minacciando i passanti con un grosso coltello. Arrestato per minaccia aggravata

carabinieri-auto2

TIONE. Nel corso di servizi di controllo del territorio coordinati dal Comando Provinciale di Trento per la prevenzione e la repressione dei reati contro il patrimonio, i carabinieri della stazione di Tione hanno arrestato l'altra notte una persona per minaccia aggravata. Guarda caso era lo stesso che qualche giorno fa a Borzago aveva incendiato la propria vettura.
Verso la 3 di domenica giungevano diverse chiamate al 112 che segnalavano una persona con un grosso coltello aggirarsi per il centro abitato, minacciando sia passanti che automobilisti. La pattuglia dei carabinieri di Tione ha subito individuato l'uomo che invece che desistere ha minacciato i militari. Solo dopo una violenta colluttazione l'uomo è stato disarmato e immobilizzato. Portato in Caserma è stato dichiarato in arresto. Durante le operazioni di arresto si è scoperto che lo stesso aveva tagliato le gomme ad una vettura parcheggiata in paese. L'arrestato, E. T. A., 31enne marocchino, pregiudicato residente a Spiazzo, in questi ultimi giorni è stato protagonista di diversi episodi: il primo giovedì pomeriggio quando, proprio dai Carabinieri di Tione, era stato fermato alla guida della propria auto, una Nissan Micra, e trovato in stato di ebbrezza. Dal controllo era scaturita una denuncia in stato di libertà e il ritiro della patente di guida. La sera stessa il giovane marocchino aveva tentato di dare fuoco alla propria vettura ed anche per questo era stato denunciato, questa volta dai Carabinieri di Spiazzo.
Stamattina l'uomo è stato condotto avanti al Giudice del Tribunale di Trento per la convalida dell'arresto e il processo è stato fissato per il giorno 15 dicembre. Nel frattempo il Giudice ha disposto gli arresti domiciliari presso l'Ospedale Psichiatrico di Arco, dove nel frattempo si valuterà la capacità di intendere e volere dell'uomo, proprio in considerazione degli episodi che lo hanno visto protagonista. (a.p.)