Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Thu11142019

Last update08:01:19 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Giorno per giorno con la stampa locale - Martedì 17 gennaio 2012

l’Adige” - Non fa certo piacere venire a conoscere (in prima pagina con seguito a pag. 13) che in fatto di “mobilità” in Trentino si è raggiunto il record negativo dal 2000 ad oggi con 4880 iscritti, e che per la benzina (seguito a pag. 15) l’inflazione vola: prezzi su del 3,3 per cento. - A pag. 9 la segnalazione chela crisi spinge gli acquisti della “Casa in montagna” con investimenti concentrati in Paganella , mentre a Campiglio prezzi fino a 17.000 euro al metro in centro e giù in periferia; altra segnalazione per la “Comunità di Valle” con 9.000 firme: la Lega “dà i numeri”, ed ora via alla raccolta per il secondo quesito in Fassa. - Nei Comuni trentini (pag. 21) vi è lotta tra Sindaci sul peso dei “tagli e dell’Imu”; la giunta del Consiglio delle autonomie non decide; chieste nuove simulazioni alla Provincia per giovedì; aliquote uguali per tutti. - Sulla pagine delle Giudicarie (pag. 39) da Storo la raffica di incarichi in Comune per i lavori pubblici dai portici di Darzo alle isole ecologiche; assegnata la redazione dei progetti a diversi professionisti; ci sono anche il completamento della fognatura, l’arredo dell’auditorium e i parcheggi della Scuola Media. Spicca, sotto Val Rendena-Tione, la notizia che Vigo Rendena fa da capofila del “Piano Giovani” con la convenzione per il 2012 approvata all’unanimità dai 18 Comuni (12 della Rendena e 6 della Busa). Sempre in campo associativo l’associazione pescatori dilettanti della Val del Chiese ha aperto la propria attività con in programma tre gare anche quest’anno, ma dal 12 febbraio “no-kill” nel Chiese. Nelle brevi: la personale dell’artista Amedeo Marchetti di Bolbeno al CSJ, Mellarini a Comano Terme con gli operatori, e la festa di Sant’Antonio a Mavignola. - Fra le lettere al direttore (pag. 46) da Rovereto Alessandro Giori: “Con le Comunità di Valle territori più autonomi”; mentre da Cimone Alessio Piffer s’interroga: “Lega contro le Comunità: ma perché si candidarono?”.

 

Trentino”. - Sulla pagina (con riferimento alla pag. 12) la tassa “Imu” sugli immobili: aliquote basse e sfitti da salasso; così dall’intesa tra Comuni e Provincia. - Per l’economia, sulle quotazioni delle case, in montagna gli immobili non crescono: segno meno a Campiglio. - Da Trento una piccola/grande soddisfazione: tutti in fila per la Messa in latino; un piccolo/grande fenomeno sociale tra organo e canti gregoriani; don Rinaldo: «Un successo insperato, soprattutto tra famiglie e giovani». - Sulla pagina delle Giudicarie (pag. 35) torna la firma di Ettore Zini con “Giudicarie sempre più multietniche”: i centri turistici e industriali attirano gli stranieri, ormai vicini al 10 per cento, con record a Strembo con il 17,40 per cento di immigrati; seguono Villa Rendena e Pelugo (16.40 per cento) e Fiavé (16,20 per cento). Altre cronache riguarda: Comano Terme per il depuratore e per l’incontro di Mellarini con l’Apt, l’Istituto Guetti di Tione per il iscrizioni ai Corsi di formazione permanente, Daone per la centralina idroelettrica, Storo con notizie meteo di Piergiorgio Ferretti, Bolbeno con una gara delle Pro Loco, Tione per un incontro cultura e recita di poesie dialettali. - Fra le lettere al direttore (pag. 40) Aldo Collizzolli pone il dito su “La mobilità integrata è un grande imbroglio” con specifico riferimento al collegamento funiviario Pinzolo-Campiglio.

 

Corriere del Trentino”. - Anche questa testata parte con il riferimento (in prima pagina e seguito a pag. 3) alla nuova tassa “Imu” per la quale si chiedono tariffe uguali in tutti i Comuni. - Circa il problema “Poste” (pag. 4) si annuncia “Chiusi uffici poco utilizzati”; resta aperta l’azione annunciato dal Comune Comano Terme per l’ufficio (soppresso) di Vigo Lomaso. - Le Comunità di Valle in pag. 7, con l’annuncio delle risorse di 19 milioni di euro per l’inizio del 2012 messi a disposizione dalla Provincia, e delle 9.000 firme raccolte dalla Lega per il noto referendum abrogativo. - Una segnalazione da nono trascurare (pag. 8) circa l’ambiente con l’imperativo “Rete per salvare le aree montane”; giunge dagli esperti universitari che, all’Eurac, si confrontano sulle gestione ottimale del territorio: «Occorre creare i contatti istituzionali che possano dare garanzie permanenti, anche tra diversi ministeri». - Tra le lettere (pag. 9) qualche riga “da meditare” in quanto scrive Riccardo Carlini (esponente di “Comunità domani” del Trentino) in «Democrazia: referendum da tutelare». - Per gli amanti di storia (pag. 13) “Custodi della memoria: cosa c’è negli archivi parrocchiali”; sono 421 gli archivi parrocchiali riconosciuti di interesse storico su 456 censiti in provincia di Trento; fino ad oggi ne sono stati riordinati quasi 200 su 421;19 quelli che verranno riordinati nel 2012.