Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Sun11172019

Last update08:01:19 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Mercoledì 20 agosto 2014 - Giorno per giorno con la Rassegna Stampa

l'Adige
In prima pagina il fondo di Michele Dalla Palma: «Orsi sì, orsi no. Ma nei boschi l'uomo è solo un ospite». (Segue a pag. 47).
Idem. Disservizi. Poste a singhiozzo; l'odissea degli abbonati. (Servizio a pag. 23).
Idem. In piazza per Daniza. (Segue alle pagg. 15, 16, 17).
Giudicarie Esteriori. L'arte trentina che si ispira a Carlo Sartori. Viene dal Lomaso come grande naif. (Renzo M. Grosselli, in "Cultura e Società", pag. 7 con foto).
Comano Terme, 17. Sala congressi delle Terme: "Aperitivo con l'Autore Gianna Schelotto che presenta «Le rose che non colsi»". (In "Oggi estate", pag. 8).
Sténico,20. Al Castello: "Un libro ogni trenta secondi". (In "Oggi Estate", pag. 8).
Pinzolo, 21. Parrocchiale: "Musica classica". (In "Oggi Estate", pag. 8).
Ponte Arche, 21. Teatrotenda giardino sulla Sarca: "Il lupo e i sette capretti". (In "Oggi state", pag. 8).
Molveno, 21. Piazza Scuole: "Cafè concerto". (In "Oggi Estate", pag. 8).
Riva del Garda, 2,30. Cortile del museo: "Centenario della Grande Guerra". (In "Oggi estate", pag. 8).
A Bocenago giovedì 21 agosto 2014: "1°° Lions Golf Trophy". (Inserzione, pag. 13).
Oggi in Val Genova per scoprire l'orsa. (Pag. 15).
Pinzolo. Il Sindaco: Per il primo cittadino di Pinzolo è giusto che l'orsa venga allontanata: ««Va difeso l'uomo. Gli animali vengono dopo». (Denise Rocca, pag. 17 con foto).
Agricoltura. La pioggia non perdona. / Manca il 50 per cento del foraggio. (Giorgia Cardini, pag. 19 con foto).
La protesta. Una mamma esasperata: «Basta alcol servito ai minorenni». (Giusepppe Fin, pag. 21).
Balbido/Bleggio. È mancato Alfredo Crosina di anni 60. (In "Necrologio", pag. 22).
Gruppo di Brenta. Tedesco soccorsi dall'elicottero sulla Vedretta dei Camosci. (Pag. 22).
Canale di Tenno. La festa che piace. (Pag. 32).
Roncone. Tomba profanata per rubare. I ladri sacrileghi devastano tutto per pochi chili di rame. Ignoti hanno sottratto nella notte tra lunedì e martedì il tettuccio in rame del valore di pochi soldi ma rimane la ferita da arte dei famigliari. La classica cappellina di famiglia che si trova spesso nei Cimiteri è addossata al muro di cinta ed è di proprietà della famiglia Amistadi. (Giuliano Beltrami, pag. 38 delle Giudicarie con foto).
Vigo Lomaso. Il "Palio" è andato a Dorsino. Gran successo per la "Festa dell'Agricoltura". (Non firmato, pag. 38 con foto).
Sténico. Libri al Castello. (Non firmato, pag. 38).
Madonna di Campiglio. Incontro con Lorenzo Cremonesi. (Non firmato, pag. 38).
Vigo Rendena. Cinquemila canederli. (Non firmato, pag. 38).
Madonna di Campiglio. Il "Giardino". (Non firmato, pag. 38).
Bocenago. "Vecchia Rendena": il pubblico gradisce molto. Oltre 12 mila persone alla rievocazione, nonostante il tempo. (Jessica Pellegrino, pag. 38).
Madonna di Campiglio. Alcide Degasperi a sessant'anni dalla morte. Tre appuntamenti per ricordare lo statista. (Non firmato, pag. 38 con foto).
Castel Condino. Via libera al percorso con i Comuni vicini. Il Consiglio comunale aderirà al progetto che coinvolge i centri di Condino, Brione e Cìmego per un'eventuale unione. (G. B., pag, 39 delle Giudicarie con foto).
Storo. Comuni. Storo-Bondone: prove di fusione. Lettera aperta del Sindaco di Storo Vigilio Giovanelli. / «La società civile e religiosa, talvolta, è più avanti di quella politica e amministrativa». / Mariano Valerio, Sindaco di Bondone, possibilista. (Giuliano Beltrami, pag. 39 con foto).
Madonna di Campiglio. Karol Wojtyla trentino. (Non firmato, pag. 39).
Ponte Arche. "Le rose che non colsi". 8Non firmato, pag. 39).
Javrè. I Baschenis: ultimo giorno. (Non firmato, pag. 39).
Tione. "Alto livello circonirico". (Non firmato, pag. 39).
Caderzone Terme. Canti di montagna. (Non firmato, pag. 39).
Pinzolo. Concerto in chiesa. (Non firmato, pag. 39).
Roncone. L'arte di Giacomo Bonazza. (Non firmato, pag. 39).
Giudicarie. Sanità. Scontro durissimo sull'Ospedale. Ballardini e Maestri attaccano i coordinatori del Pd: «Diffamati». G. B., pag. 39 con foto).
Val di Breguzzo/Giudicarie. Ultimi posti per il campus "Yes". Per i giovani di quarta e quinta superiori e primo anno di università. (Non firmato, pag. 39).
Bondo/Breguzzo. Oggi in scena "Diari di Guerra". Nel Cimitero monumentale di Bondo. (G. B., pag. 39).
Ciclismo. Sia Filosi che Moscon al"Tour", ma l'obiettivo è il "Mondiale". (Pietro Gottardi, in "Sport", pag. 42 con foto).
«Aggredito dall'orsa come 100 anni fa a Concèi». (Da ?... Renzo Segalla, in "Lettere&Commenti", pag. 46).
Sport. Inserto: i calendari dei campionati di calcio.

Trentino
In prima pagina. "La memoria presa dalla coda". Il racconto di Paolo Rumiz: storia e ricordi nel centenario della Grande Guerra. (Segue a pag. 12).
Idem. Giallo sulla cattura di Daniza. (Servizi alle pagg. 16, 17 e 18).
Ortaggi in balia della meteorologia. (Giorgio Dal Bosco, pag. 8 con foto).
Comano Terme. Gianna Schelotto: rose e rimpianti ai tempi dei "social network". / La psicoterapeuta-scrittrice oggi alle Terme di Comano presenta il suo libro più recente: «Facebook fa ritrovare vecchi amori e amicizie, ma non saranno come allora». (Delia Lorenzi, in "Costume&Società", pag. 13).
Comano Terme. "Le rose che non colsi". (In "Costume&Società", pag. 14).
Comano terme. "Il lupo e i sette capretti". (In "Costume&Società", pag. 14).
Madonna di Campiglio. Pionieri dell'informazione. (In "Costume&Società", pag. 15).
Riva del Garda. La Domenica del Corriere. (In "Costume&Società", pag. 15).
Castel Sténico. Un libro ogni 30secondi. (In "Costume&Società", pag. 15).
Val Rendena. Daniza: è "giallo" sull'ordine di cattura. (Luca Pianesi, pag. 16 con foto).
Balbido/Bleggio. È mancato Alfredo Crosina di ani 60. (In "Necrologio", pag. 20).
L'associazione del cuore. / Conteggio tagliandi per il "Concorso". (Pag. 23).
Storo. Storo a Bondone: «Uniamoci». Il Sindaco di Storo Vigilio Giovanelli torna alla carica sulla "fusione": «Facciamola prima che l'operazione cada dall'alto». (Stefano Marini, pag. 43 delle Giudicarie con foto).
Castel Condino. Operazione ascolto per l'unione. (a. p., pag. 43).
Tione. Bar dell'autostazione: la gara va deserta. Il Comune aveva posto l'affitto mensile a 5 mila euro e la clausola di togliere le slot machine. (Ettore Zini, pag. 43 con foto).
Sténico. Carlo Martinelli in un viaggio tra i libri a Castel Sténico. (Non firmato, pag. 43).
Madonna di Campiglio. Successo per il jazz di Alderighi e Tick. (p. b., pag. 43 con foto).
Madonna di Campiglio. "Wojtyla trentino" con mons. Giulio Viviani e Giorgio Gelmetti; interverrà anche Francesco Moser. (Non firmato, pag. 43).
Ponte Arche. Val df'Ambiez: viaggio e spettacolo serale. (Non firmato, pag. 43).
Terme di Comano. "Trentino d'Autore" con Gianna Schelotto. (f. s., pag. 43).
Bondo. I "diari di guerra" al Cimitero militare. (e. z., pag. 43).
Calcio. Campionati al via. I calendari. (In "Sport", pagg. 46-51)

Corriere del Trentino
In prima pagina il fondo di Isabella Bossi Fedrigotti: «Le mucche assassine».
Idem. Daniza: presidio contro cattura. (Segue a pag. 6).
Daniza fugge. La "rete" tifa per lei. (Andrea Rossi Tonon, pag, 6 con foto).
Borsa del turismo: il confronto a settembre.(Sara Santolini, pag. 9).

FQtv / Fatto Quotidiano TC. (19 agosto 2014 ).
Valvestino, sfilano i nostalgici dell'impero asburgico. Tra baffoni e colpi di cannone. / Si sentono più austriaci che italiani, portano con orgoglio costumi d'epoca e baffoni. Sono i nostalgici dell'impero asburgico che vivono in Lombardia ma vorrebbero tornare col Trentino. Anche quest'anno il comune di Valvestino (Brescia) ha organizzato la festa "Valvestino nell'impero". Si tratta di una rievocazione storica per rinnovare il legame di vicinanza con il confinante Trentino. Valvestino, infatti fu, dall'XI secolo, feudo dei conti di Lodrone prima e sotto il dominio del principato vescovile di Trento poi. Da sempre terra di confine, dopo la dominazione asburgica iniziata nel 1826, divenne italiana nel 1918. Fino al 1934 faceva parte del Trentino prima di passare sotto la provincia di Brescia. E il referendum del 2008 ha sancito la volontà degli abitanti di ritornare con il Trentino. Ora un disegno di legge in parlamento deciderà il futuro del paese dell'alto garda. "Festeggiamo il ricordo del genetliaco dell'imperatore Francesco Giuseppe – spiega il sindaco Davide Pace. Noi per cultura e tradizione ci sentiamo più legati al Trentino che alla provincia di Brescia." Ma per molti, tra le oltre tremila persone presenti alla festa, si tratta di un richiamo nostalgico all'epoca della dominazione austriaca. Insomma tra canti, balli, costumi d'epoca e colpi di cannone la voglia di un tuffo nel passato è più che mai presente. / Davide Cordua