Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Wed08212019

Last update12:05:26 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Comunità delle Giudicarie, ecco la lista degli amministratori per Butterini

comunità delle Giudicarie 2015 tione di trentoLa battaglia per la Comunità di Valle delle Giudicarie è agli sgoccioli. Ieri, alla vigilia dell'ultimo giorno utile per la presentazione delle liste, Giorgio Butterini - candidato ufficiale alla presidenza degli amministratori - ha presentato la sua lista. Entro oggi a mezzogiorno c'è ancora la possibilità che qualcun altro riesca a racimolare le firme necessarie per la presentazione di una squadra alternativa. Ma, allo stato attuale, un secondo gruppo in grado di impensierire il sindaco di Condino e i suoi sostenitori è ancora in predicato, con concrete difficoltà a raggranellare i fatidici 51 autografi di amministratori necessari per la presentazione di un gruppo alternativo . Al lavoro c'è l'ex presidente della conferenza dei sindaci, Giuseppe Bonenti. Ma, probabilità pressoché nulle di riuscire a comporre una lista diversa in grado di impensierire la compagine sponsorizzata dai sindaci. Giorgio Butterini, primo cittadino di Condino e presidente del Bim del Chiese, votato a larga maggioranza dalla conferenza dei sindaci dei quattro gli ambiti, non ha avuto alcuna difficoltà a consegnare con largo anticipo i sedici nomi che comporranno il consiglio a cui ha allegato il programma di legislatura. Dove al centro, c'è la valorizzazione di tutti e quattro i territori. Vale a dire le quattro aree di riferimento (Rendena, Busa di Tione, Giudicarie Esteriori e Chiese) che hanno ispirato la sua lista, facendo uso del più classico dei manuali Cencelli. Quattro sono, infatti, i futuri consiglieri per ognuna delle aree rappresentate.

E, con lo stesso metodo, anche la futura giunta avrà un rappresentante per ogni singola entità territoriale. In questo caso con l'esclusione del Chiese, già rappresentato dal presidente. Tant'è che per Rendena, Busa di Tione ed Esteriori è belle pronto un assessorato ciascuno. Sui loro nomi, le anticipazioni trapelate finora sono bollate dal presidente in pectore come premature. "Giacché scelte definitive non ne sono ancora state fatte. E molteplici sono le variabili da tenere in considerazione. Prima tra tutte, competenza e disponibilità di tempo".

Nessuna certezza quindi per Walter Ferrazza di Bocenago e Manuela Ferrari di Tione, le cui candidature devono ancora trovare conferma. Quasi certa è invece la presenza in giunta di Roberto Bombarda, ex consigliere provinciale, assessore di Comano Terme, sponsorizzato a gran voce da tutte le Giudicarie Esteriori. Tra i sedici membri del Consiglio di Valle che soppianterà la vecchia e ingestibile assemblea dei 99, fanno parte sei sindaci: Stefano Bagozzi di Castel Condino, Werner Bonenti di Lardaro, Bruna Collini di Darè, Walter Ferrazza di Bocenago, Ketty Pellizzari di Valdaone e Michela Simoni di Montagne e dieci tra assessori e consiglieri. In attesa di verificare se ci sarà anche un secondo listone aperto a tutti, e non limitato agli amministratori come quello ufficializzato da Butterini, va detto che tra i possibili oppositori non ci sarà comunque l'ex assessore Luigi Olivieri. "Poichè – ha spiegato - rispetto ai patti iniziali sono state cambiate le carte in tavola su chi avrebbe dovuto essere il capolista". Se Bonenti e compagni riusciranno comunque a proporre una seconda lista, c'è da segnalare che in ogni modo avranno a disposizione cinque posti in consiglio in virtù del premio di maggioranza.

 

La lista dei "sedici"

Ed ecco, in base al comune di appartenenza, i nomi dei sedici futuri membri del Consiglio di Valle presentati da Butterini. Stefano Bagozzi (Castel Condino), Roberto Bertolini (Zuclo), Roberto Bombarda (Comano Terme), Werner Bonenti (Lardaro), Silvia Bonzani (Spiazzo), Stefano Brena (Bleggio Superiore), Stefano Carloni (Fiavè), Bruna Collini (Darè), Piera Degiampietro (S. Lorenzo-Dorsino), Roberto Failoni (Pinzolo), Manuela Ferrari (Tione), Walter Ferrazza (Bocenago), Stefania Giacometti (Storo), Simone Marchiori (Tione), Ketty Pellizzari (Valdaone), Michela Simoni (Montagne).