Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Sat07202019

Last update10:52:22 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Notizie dal Trentino

«Ecco le 3 Ferrari in dotazione all'azienda sanitaria trentina: due Panda "Ferrari" e una Ferrari "600"...»

la tre ferrari in dotazione allApss

In merito a quanto apparso su alcuni giornali locali, che hanno riferito di tre Ferrari in dotazione all'Azienda sanitaria per i Servizi sanitari, l'assessore alla salute e politiche sociali Ugo Rossi ha chiarito stamani che l'equivoco è nato da un mero errore nell'inserimento del dato nella maschera predisposta sul sito Formez per effettuare questo "censimento": in pratica anziché "Fiat" è stato inserito il dato "Ferrari". Ciò sarebbe stato facilmente deducibile anche dai dati inseriti riguardo al modello, alla cilindrata delle auto, e all'alimentazione, ovvero "Panda", "600" e "Gpl". Qui di seguito le precisazioni. L'Apss esprime inoltre il proprio rammarico perché, in un momento molto delicato per il Paese e per il nostro territorio, sono state diffuse notizie non verificate.

Il 20 gennaio 2012 l'Azienda ha completato nei termini stabiliti il censimento permanente della auto di servizio della Pubblica amministrazione, secondo le direttive della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione.

Il censimento è avvenuto con il caricamento delle informazioni tratte dai libretti di circolazione degli autoveicoli, attraverso il sito internet Formez pa al programma dedicato, il quale prevedeva la compilazione di numerosi campi obbligatori (ad esempio targa, marca, modello, alimentazione, omologazione).

Per alcuni campi il sistema offriva dei menù a tendina e quindi con descrizioni prestabilite fra cui l'operatore addetto all'inserimento doveva scegliere.

Uno di questi campi era proprio quello della marca con l'opzione "FERRARI" prevista prima dell'opzione "FIAT". Per il modello invece all'operatore era richiesta la digitazione per esteso senza opzioni di scelta (campo libero).

Peraltro, quando avviene la visura dei dati relativi all'automobile, il sistema offre le informazioni complete e dall'insieme si può evincere con immediatezza se vi sono alcune incongruenze.

Agli operatori che hanno inserito i dati era tuttavia preclusa la possibilità di eseguire la predetta visura, essendo stati abilitati, alla data di inserimento, alla mera estrazione di un tabulato di sintesi in cui il campo "marca" non figurava.

Nel caso segnalato dai quotidiani locali delle tre Ferrari all'APSS si precisa quindi quanto segue:

targa: DS532SY, trattasi di una FIAT panda alimentata a GPL cilindrata 1200 anno 2008

targa: DT766DE, trattasi di una FIAT panda alimentata a GPL cilindrata 1200 anno 2009

targa: BV453TB, trattasi di una FIAT seicento alimentata a benzina cilindrata 1000 anno 2001

Insieme alla marca, evidentemente errata, tutte le informazioni sopra riportate erano ben visibili agli autori dell'articolo, informazioni che non sono state riportate.

Si ribadisce inoltre un'ovvietà e cioè che il modello Panda 1200-Ferrari a GPL non esiste.

Si allegano anche i fogli compilati dai quali si evince immediatamente targa (XXXX), marca (Ferrari) e modello (Panda/seicento).

Poiché notizie (e foto) pubblicate sono palesemente infondate, si esprime un ultimo rammarico, e cioè che in un momento molto delicato per il Paese e per il nostro territorio, in cui appare giustamente necessario e strategico ricondurre a sobrietà le scelte degli amministratori pubblici, si diffondano notizie non verificate e controllate e che comunque creano sconcerto tra i cittadini. (sc)