Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Thu07182019

Last update10:52:22 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

"La musica sei tu" di Kimbo Ina Vellocet

LA MUSICA SEI TU k 

... Vedi come la musica ha "miliardi di facce"...
La musica è il luogo della scoperta, uno spazio da concepire non come una storia,
o una danza, o altro, ma IL LUOGO DOVE RECARSI: se vuoi andare in quel luogo
devi semplicemente ascoltare.
Respira, stai fermo, muoviti, socchiudi gli occhi, ricrea la tua vita dentro il ritmo della musica
e Lei diventerà la tua medicina. Come fosse una luce che ti attraversa e che guarisce malesseri,
disarmonie e tristezze.
Quando ascolti la musica non ti viene trasmessa solo la musica, ma un'intera esistenza.
Niente è solo musica. Dentro le sue onde vivono immagini, persone, mondi ...
Universi vicini e universi abissalmente lontani.
Una vibrazione invisibile che riesce a superare il tempo e il luogo.
Per me la musica è proprio l'arte per eccellenza.

                               (Kimbo Ina Vellocet)

COLDPLAY, A RUSH OF BLOOD TO THE HEAD – 2002. COVER ART - GLI INVOLUCRI D'ARTE DELLA MUSICA

COLDPLAY -
Strane mescolanze stilistiche quelle proposte dai Coldplay in fronte al loro secondo album. Il dato essenziale è legato alla "sottrazione": un corpo inerte e silenzioso si materializza al centro dello spazio completamente vuoto omogeneamente bianco e si propone unendo segni di provenienza quasi antica, (sembra un bozzetto rinascimentale) in relazione con le marcature geometrizzanti date dalla tecnologia più avanzata.

Read more...

PHILIP GLASS & RAVI SHANKAR – PASSAGES - 1990. Gesti sonori, intenzioni di dialogo fra Est e Ovest

GLASS SHANKAR PASSAGES 1990
La struttura di questo lavoro è semplice e complessa allo stesso tempo: 6 brani come fossero manifesto del rapporto interculturale fra Oriente e Occidente, 6 sezioni musicali dove l'amalgama espressivo, unendo due forze opposte, riesce a contemplare una terza soluzione in odore di "Sapienza". Strati sonori prossimi alla descrizione meditativa dell'India, raga rarefatti dal sapore cosmico mentre dialogano con le cadenze un poco meccaniche dei pattern sonori dati dalla regolarità e dall'impatto raziocinante della conoscenza scientifica.

Read more...

LENNY KRAVITZ. BAPTISM - 2004, COVER ART - GLI INVOLUCRI D'ARTE DELLA MUSICA

LENNY KRAVITZ - BAPTISM - 2004

A bene osservare questa composizione visiva trasporta e traduce numerosi significati. Il "battesimo" di Lenny si risolve dentro un vasto e inesorabile stagno rosso completamente immobile, denso in maniera allarmante, nitido come se questo liquido strappato alle lontane performance pop art o alla figura nascosta della pittura contemporanea, appartenesse più al sistema delle idee che non alla realtà.

Read more...

OPETH – THE DRAPERY FALLS. Ascolti nei primi giorni d'autunno

OPETH - THE DRAPERY FALLS

Il loro talento espressivo sembra provenire dalle culture passate di origine barbara e la verve nordica solitamente quasi assente qui si fa più pronunciata. Il silenzio delle fredde lande abitate dai licheni, attraversate dai venti scaturiti dai ghiacci, le penombre sopra le rocce e la poca vegetazione sono figurazioni presenti nella musica degli Opeth, come non sono assenti le pulsioni più classicheggianti a favore di un'epoca dove il rispetto delle forme e delle leggi sembra condizione naturale.

Read more...

COS'E' LA MUSICA: la forma di comunicazione più evoluta... APPUNTI PER UNA CONOSCENZA SENSIBILE

Laura Montmartre 1983-2016 di Alessandro Togni

(A) Personalmente considero la musica come la forma di comunicazione più evoluta, la maggiore risoluzione in ordine artificiale, ma anche l'arte più naturale. Agli albori della nostra esistenza, quando ancora siamo immersi nelle membra di nostra madre, riusciamo ad ascoltare costantemente suoni e pulsazioni: sentiamo i battiti del cuore, il fruscio ritmico del sangue nelle vene, i brontolii dell'esterno sconosciuto per ora ancora oscuro e semmai solamente fantasticato.

Read more...