Breguzzo, 2012

Breguzzo Vecchio e Nuovo 300

Breguzzo, 2012.

Il vecchio e il nuovo mettono in risalto quante possibilità abitative ci sono nei centri storici. Il recupero del rustico, la sua ricostruzione, realizzabile con un certo gusto per non allontanarsi troppo dalle tipologie architettoniche storicizzate, come l'abitazione a fianco, impedirebbe il proliferare delle sempre più estese periferie che consumano il poco spazio rimasto nei fondovalle.

Il Vecchio e il Nuovo si vedono a colpo d'occhio, è impossibile sbagliarsi perché il contrasto è troppo evidente. Il Nuovo è moderno, comodo, stereotipato, sano, non porta ancora echi del passato, anzi li ha sottratti al Vecchio. Quest'ultimo è cadente, mostra usi ormai superati, una vita più difficile, povera, ma ha in se una memoria, oltre che architettonica, di antichi abitatori, di ricordi che non vanno persi. Bisognerebbe trovare un equilibrio, un punto d'incontro, fra il Vecchio e il Nuovo per colmare la distanza fra i due aspetti e impegnare la comunità a tenerne conto.