Condino, Brione, 2012

Brione 2012 Floriano Menapace

Condino, Brione, 2012.

«Non si può proseguire senza aver percorso l'erta che porta a Brione "il villaggio più alto della val del Chiese; tranquillo, solitario, pittoresco agglomerato montano assai antico, disposto sul terrazzo orografico orlato dal bosco tra le profonde incisioni del Giulis a N e del Cron a S" (Gorfer). Vi resistono segni di un allevamento che si sta tentando di esaltare con studi e tipologie proprie dell'arte casearia; ma la vita lassù non è facile, né è possibile immaginarsi fino a quando vi sarà gente decisa a vivere serenamente lassù».

Mario Antolini, Le mie Giudicarie, Antolini Editore, Tione (TN), 2002, p. 139