Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Fri12062019

Last update08:01:19 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Madonna di Campiglio, apre oggi la pista di slittino sul Monte Spinale

Madonna di Campiglio, apre oggi la pista di slittino sul Monte Spinale

Aperta da oggi la bellissima pista che parte dallo Spinale. Per chi non è molto pratico con sci...

Ritiri estivi, Napoli a Dimaro. E a Pinzolo? Probabilmente torna l'Inter

Ritiri estivi, Napoli a Dimaro. E a Pinzolo? Probabilmente torna l'Inter

Il legame tra il Napoli di Aurelio De Laurentiis e Dimaro non si spezza. La notizia che era già...

A Madonna di Campiglio la magia dell'alba in quota sugli sci. TrentinoSkiSunrise fa tappa al Rifugio Boch

A Madonna di Campiglio la magia dell'alba in quota sugli sci. TrentinoSkiSunrise fa tappa al Rifugio Boch

Essere i primi a solcare le piste ancora intonse, disegnare serpentine nella neve immacolata...

A Massimeno Storie d'acqua, spettacolo inserito nella rassegna Teatro Ragazzi

A Massimeno Storie d'acqua, spettacolo inserito nella rassegna Teatro Ragazzi

Si terrà sabato 9 febbraio nella sala comunale di Massimeno alle ore 17.30 Storie d'Acqua...

Notizie val Rendena

Clelia Bruti, una maestra d'altri tempi. Il saluto della comunità di Pinzolo

clelia bruti

Nel pomeriggio di oggi sabato 18 giugno la comunità di Pinzolo ha affollato la chiesa di San Lorenzo e accompagnato nel suo ultimo viaggio terreno al cimitero di San Vigilio la maestra Clelia Bruti, spentasi all'età di 95 anni: un'istituzione! Ma soprattutto una cara persona, benvoluta da tutti. Modesta e schiva, ligia al dovere e ferma nei suoi princìpi, soprattutto di onestà e di rettitudine, qualità che ha trasmesso a generazioni di scolari, aveva una mentalità aperta, duttile, sempre pronta a cogliere il nuovo, a discuterne e a confrontarsi con tutti, capace anche di rivedere le proprie convinzioni. Sempre disponibile a dare una mano dove fosse stata richiesta, ha contribuito a portare avanti numerose iniziative di carattere culturale o rivolte al bene del suo paese, senza chiedere mai niente per sé, contenta di fare qualcosa per il prossimo, per il quale nutriva un rispetto profondo. La sua è stata una vita dedicata alla scuola, una vocazione. Era rimasta nubile e gli alunni erano i suoi figli. Non l'ho mai sentita lamentarsi di qualcosa o esprimere critiche cattive, accettava la vita come veniva, sapeva capire le persone e giustificarne i comportamenti. Se ne è andata senza disturbare, com'era suo costume, quello di una persona che non voleva creare problemi o essere di peso a nessuno: una "maestra" d'altri tempi.

La maestra Clelia ad una prima comunione con una sua classe 1