Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Thu11212019

Last update08:01:19 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Madonna di Campiglio, apre oggi la pista di slittino sul Monte Spinale

Madonna di Campiglio, apre oggi la pista di slittino sul Monte Spinale

Aperta da oggi la bellissima pista che parte dallo Spinale. Per chi non è molto pratico con sci...

Ritiri estivi, Napoli a Dimaro. E a Pinzolo? Probabilmente torna l'Inter

Ritiri estivi, Napoli a Dimaro. E a Pinzolo? Probabilmente torna l'Inter

Il legame tra il Napoli di Aurelio De Laurentiis e Dimaro non si spezza. La notizia che era già...

A Madonna di Campiglio la magia dell'alba in quota sugli sci. TrentinoSkiSunrise fa tappa al Rifugio Boch

A Madonna di Campiglio la magia dell'alba in quota sugli sci. TrentinoSkiSunrise fa tappa al Rifugio Boch

Essere i primi a solcare le piste ancora intonse, disegnare serpentine nella neve immacolata...

A Massimeno Storie d'acqua, spettacolo inserito nella rassegna Teatro Ragazzi

A Massimeno Storie d'acqua, spettacolo inserito nella rassegna Teatro Ragazzi

Si terrà sabato 9 febbraio nella sala comunale di Massimeno alle ore 17.30 Storie d'Acqua...

Notizie val Rendena

L'Inter balla il tango con Palacio e Alvarez. Gli argentini protagonisti nella prima uscita nerazzurra contro il Trentino Team. Dopo un primo tempo a reti inviolate l'Inter di Mazzarri ritrova gioco e goal nella ripresa

Inter-Trentino Team 3-0 al Pineta di Pinzolo  

La formazione di Mazzarri, spinta dai 5.000 tifosi che hanno gremito le tribune del centro sportivo Pineta di Pinzolo, ha superato per 3-0 il Trentino Team nel primo test stagionale. Le reti sono giunte nella ripresa, a segno anche il baby Capello. Domani la squadra si allenerà solamente al mattino.

Tre reti, un gol annullato, due rigori sbagliati e un palo. La prima uscita ufficiale dell'Inter si è chiusa con un successo per 3-0 ottenuto contro i dilettanti del Trentino Team, la formazione locale guidata in panchina da Florio Maran. Con le gambe imballate dai carichi di lavoro accumulati in questa prima settimana di ritiro, i nerazzurri hanno dovuto attendere la ripresa per riuscire a perforare l'attenta retroguardia del Trentino Team. Gli ingressi di Obi e Alvarez, nell'intervallo, hanno portato freschezza e brillantezza all'undici di Mazzarri, più gagliardi e intraprendenti dopo una prima frazione di gioco che ha regalato invece pochi spunti interessanti. In avvio, addirittura, è stata la formazione di Maran a rendersi pericolosa in due circostanze, prima con una punizione di Poli respinta da Handanovic, poi con un'incornata di Donati di poco a lato. La reazione dell'Inter, schierata dal tecnico livornese con il 3-5-1-1 a lungo provato nel corso del ritiro di Pinzolo, non si è fatta attendere e prima Nagatomo, poi Jonathan, sono andati vicini alla rete del vantaggio. I nerazzurri hanno provato a cercare la superiorità numerica sulle fasce, collezionando numerosi calci d'angoli. Al 22' l'incornata di Palacio è risultata troppo centrale per impensierire l'attento Rossatti, al 43' è stato il palo a negare la gioia del gol a Cambiasso, perfettamente inseritosi sugli sviluppi di un calcio d'angolo.

Inter-Trentino Team 3-0 al Pineta di Pinzolo 2


Nella ripresa, dopo la consueta girandola di cambi, con Mazzarri che ha dato spazio a Carrizo, Samuel, Campagnaro, Chivu, Alvarez, Obi, Mbaye e Belfodil, l'Inter ha iniziato a spingere con maggiore insistenza e già all'8' Belfodil ha trovato il punto del vantaggio, annullato però da Barbera per una posizione di fuorigioco. Grazie agli ottimi spunti di Alvarez e alle giocate in verticale di Palacio, l'undici di Mazzarri ha iniziato a creare non poche difficoltà alla formazione del Trentino Team, confezionando numerose occasioni. Al 14' i cinquemila spettatori che hanno gremito gli spalti del Pineta hanno finalmente potuto festeggiare il vantaggio nerazzurro, firmato da Rodrigo Palacio con un preciso colpo di testa su angolo di Alvarez. Due minuti più tardi Travaglia ha respinto il penalty calciato da Belfodil, ma al 23' l'Inter ha concesso il bis, grazie al preciso diagonale del neo entrato Capello su assist di un altro giovane, Mira. Il tris l'ha invece firmato al 29' con un'incursione centrale un ispirato Alvarez, che due minuti dopo si è procurato un altro calcio di rigore, nuovamente fallito da Belfodil, la cui conclusione ha terminato la propria corsa contro il palo, alla sinistra di Travaglia.

Inter-Trentino Team 3-0 amichevole al Pineta di Pinzolo 3


«Sono certamente soddisfatto della prestazione offerta dai miei ragazzi - ha commentato Florio Maran al termine della gara -. Sapevamo che avremmo perso, ma ci siamo tolti lo sfizio di riuscire a contenere il passivo e di mettere in difficoltà una squadra blasonata come l'Inter, soprattutto nella prima parte dell'incontro».
«Quando i muscoli sono intossicati dai carichi di lavoro ovviamente si fa molta fatica - ha spiegato Walter Mazzarri ai microfoni di Inter Channel -. Ciò che mi interessa di più è il fatto che finora siamo riusciti a lavorare bene, accusando un solo infortunio, quello comunque lieve di Kovacic. La prestazione di oggi lascia il tempo che trova, noi dobbiamo concentrarci sul lavoro da fare nel prosieguo del ritiro».
Domani Cambiasso e compagni si alleneranno solamente al mattino e potranno poi usufruire di una mezza giornata di riposo. Da venerdì, invece, si tornerà alla doppia seduta giornaliera, allenamenti aperti gratuitamente al pubblico.

IL TABELLINO DELLA PARTITA

RETI: 14' st Palacio, 23' st Capello, 29' st Alvarez
INTER (pt): Handanovic; Andreolli, Ranocchia, Juan Jesus; Jonathan, Guarin, Cambiasso, Kuzmanovic, Nagatomo; Palacio; Icardi.
INTER (st): Carrizo; Campagnaro, Samuel, Chivu; Mbaye, Kuzmanovic (20' Mira), Cambiasso (18' Olsen), Obi, Alvarez; Palacio (20' Capello); Belfodil.
Allenatore: Walter Mazzarri
TRENTINO TEAM (pt): Rossatti; Agosti, Rosà, Nardin, Ciurletti; Filosi (31' Maestranzi), Pancheri, Tait, Franzoi; Donati N., Poli.
TRENTINO TEAM (st): Travaglia; Collini, Adami, Scudiero, Pizzini; Maestranzi (14' Luciano), Maturi, Dauti, Wang; Donati M.; Conci.
Allenatore: Florio Maran
ARBITRO: Paolo Barbera di Rovereto (assistenti Ikoumba e Angheben).
NOTE: spettatori 5.000 circa.