Notizie val Rendena

Il Team Erpik si aggiudica la dodicesima edizione della 24 ore val Rendena. Tra i solitari vincono Giuliana Massarotto e Tiziano Carraro

Podio Memorial sx Us Carisolo Val Rendena Bike Centro Erpik Dx Bike Tribe  

VAL RENDENA – Dopo anni di vittorie firmate da fortissime squadre nazionali "made in italy", e poi, lo scorso anno, l'imprimatur internazionale con Ucraina e Repubblica Ceca sul podio, la dodicesima "24ore Val Rendena" di mtb, conclusasi al mezzodì di ieri sul traguardo del Lagomago a Caderzone Terme, sarà ricordata come la più rendenese di tutte. Ad aggiudicarsi la competizione è stato, infatti, il giovanissimo e velocissimo quartetto Erpik di Giustino con i ventenni Nicola e Michele Dei Cas, Davide Pedrini e Luca Faifer che hanno alzato il "Memorial Giorgio Ducoli" a conclusione di una gara messa a dura prova, per più della metà del tempo, dalla pioggia e dai temporali. Il Comitato organizzatore, con Marco Polla, Sandro Ducoli e Fabrizio Polla, dopo attente valutazioni ha deciso di non fermare la corsa e di proseguire. A parte due punti critici, il tracciato di 5 chilometri e 200 metri è stato sempre percorribile e gli oltre duecento partecipanti lo hanno affrontato senza paura, anche sotto la pioggia battente.

Già dopo le prime ore di gara, la classifica generale si è più o meno composta. I ventenni di Erpik, che concluderanno con 98 giri di circuito e 509,60 km percorsi, si sono portati quasi subito in testa, con il fiato sulle spalle dell'Us Carisolo-Val Rendena Bike (Walter Maestri, Richard Maestri, Riccardo Mich e Sergio Carli), poi arrivata seconda con 97 giri compiuti, 504,40 km nelle gambe e la soddisfazione del "veterano" Walter Maestri di aver inanellato il giro più veloce: 11 minuti e 22 secondi. Terzi gli otto bikers (Marino Zanchetta, Giuliano Cancian, Walter Coden, Cesare Basso, Renato Rainato, Primo Perisinotto, Calderon Salazar, RobertoGallinelli) del team Bike Tribe giunto in Val Rendena da Treviso.

Tra i solitari, ha messo a segno una nuova vittoria Tiziano Carraro di Mestre, tra i più forti atleti del momento specialisti delle "24ore". Primo nella categoria di chi corre da solo, e sesto nella classifica assoluta, Carraro ha percorso 416 km e 80 giri, facendo pochissime pause. Alle sue spalle i bresciani Luca Bertagnoli, secondo con 79 giri e 410,80 km, e Cristian Ragnoli (78 giri, 405,60 km), salito sul terzo gradino del podio. Seguono Gianluca Bodin di Cremona e Martin Kratter di Bressanone. Tra le donne, ennesimo successo per la padovana Giuliana Massarotto, che ha fatto sua la vittoria già dai primi giri di circuito, tenendo a debita distanza l'altoatesina Marion Untersulzner e la rivana Angela Lorenzi.
Gara nella gara, sabato si è disputata anche la "6ore Val Rendena-Memorial Tiziano Polla", valida anche come seconda prova del Circuito Triveneto, vinta, a conclusione di sei ore combattute fino all'ultimo, da Alessandro Dalsass (29 giri di circuito e 150,80 km) di Rovereto, seguito dai rendenesi Mattia Lorenzetti (29 giri di circuito e 150,80 km) e Mirko Rossato (29 giri di circuito e 150,80 km). Per loro, stessi giri e stessi chilometri di Dalsass, ma compiuti sforando le sei ore.

Il team di Erpik, forte della vittoria di ieri, rappresenterà la "24ore Val Rendena" all'appuntamento del 2 agosto con la 24 ore elvetica di Schötz (Lucerna), mentre Sandro Ducoli, al traguardo, ringraziando tutti quanti hanno collaborato alla riuscita dell'evento, in primis i comuni di Caderzone Terme, Strembo e Bocenago, insieme alle rispettive associazioni, ha già annunciato le date della 13ª edizione del 2015: 12, 13 e 14 giugno. "Noi andiamo avanti – ha detto – nonostante le difficoltà".

La sintesi della gara la si può leggere nelle parole pronunciate, all'arrivo, da Nicola Dei Cas: "La gara è stata fantastica", non riuscendo a dire altro per la stanchezza, e da Tiziano Carraro: "Bella gara, ma durissima, è davvero duro correre una gara così lunga da soli". Fair play per Ragnoli che alla domanda "Ti brucia il terzo posto?", ha risposto: "È bello anche arrivare terzi quando, davanti a te, ci sono dei campioni".

La "24ore Val Rendena" ha inaugurato la stagione sportiva estiva della valle tra l'Adamello e le Dolomiti di Brenta. Prossimo appuntamento da segnare in agenda il 29 giugno con la prima edizione della "Dolomitica Brenta Bike" che porterà oltre 500 bikers a gareggiare in quota, lungo il Dolomiti di Brenta Bike.

Da sx  Giuliana Massarotto Tiziano Carraro Cristian Ragnoli Luca Bertagnoli