Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Wed06192019

Last update10:52:22 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Madonna di Campiglio, apre oggi la pista di slittino sul Monte Spinale

Madonna di Campiglio, apre oggi la pista di slittino sul Monte Spinale

Aperta da oggi la bellissima pista che parte dallo Spinale. Per chi non è molto pratico con sci...

Ritiri estivi, Napoli a Dimaro. E a Pinzolo? Probabilmente torna l'Inter

Ritiri estivi, Napoli a Dimaro. E a Pinzolo? Probabilmente torna l'Inter

Il legame tra il Napoli di Aurelio De Laurentiis e Dimaro non si spezza. La notizia che era già...

A Madonna di Campiglio la magia dell'alba in quota sugli sci. TrentinoSkiSunrise fa tappa al Rifugio Boch

A Madonna di Campiglio la magia dell'alba in quota sugli sci. TrentinoSkiSunrise fa tappa al Rifugio Boch

Essere i primi a solcare le piste ancora intonse, disegnare serpentine nella neve immacolata...

A Massimeno Storie d'acqua, spettacolo inserito nella rassegna Teatro Ragazzi

A Massimeno Storie d'acqua, spettacolo inserito nella rassegna Teatro Ragazzi

Si terrà sabato 9 febbraio nella sala comunale di Massimeno alle ore 17.30 Storie d'Acqua...

Notizie val Rendena

Val Rendena, approvato dalla Pat il nuovo progetto per il ripristino delle cave di feldspato di Giustino e Massimeno

cava maffei a Massimeno copia

E’ stato approvato dalla Provincia - dopo aver sentito i tecnici dei Servizi minerario, geologico, foreste e fauna, urbanistica, tutela del paesaggio, prevenzione rischi, Appa, i comuni di Giustino e di Massimeno - il “Progetto di variante al riempimento del vuoto minerario della cava Massimeno” che modifica il piano in vigore fino al 31 12 2012, predisposto dalla ditta Maffei.

Quest’ultima, cessata l’attività di estrazione del feldspato, era stata incaricata del ripristino ambientale della voragine secondo determinate direttive. Nel dicembre del 2006 la Maffei aveva trasferito tale incarico e il relativo programma di interventi alla ditta Cunaccia Bruno che si mise all’opera. Lo scorso anno alcuni smottamenti di materiali, dovuti alle piogge intense, lungo le pareti est e sud della cava avevano preoccupato gli abitanti di Massimeno e di Giustino. Fermati i lavori, intervennero i tecnici della Pat che consigliarono a Cunaccia di rivedere il piano degli interventi e di redigere un progetto di variante al medesimo. Presentato il 1 marzo è stato esaminato, ritenuto efficace ed approvato. La soluzione proposta prevede di addossare il materiale di riporto al versante est fino a quota 830 metri s.l.m. (prima si arrivava a quota 818 m.) allo scopo di dar piede al versante. L’obiettivo è quello di conferire in loco il maggior volume di materiale possibile nel minor tempo per garantire la messa in sicurezza del versante. Alla ditta sono stati richiesti anche una relazione con il cronoprogramma degli interventi necessari a risolvere i piccoli problemi di degrado delle pareti est e sud, e un programma di gestione della acque che si accumulano sul fondo scavo per tutelare l’ambiente dagli inquinamenti. Così le imprese edili potranno conferirvi i loro materiali di scarto e Giustino e Massimeno vivere sonni tranquilli.

giustino le cave di feldspato