Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Wed06262019

Last update10:52:22 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Madonna di Campiglio, apre oggi la pista di slittino sul Monte Spinale

Madonna di Campiglio, apre oggi la pista di slittino sul Monte Spinale

Aperta da oggi la bellissima pista che parte dallo Spinale. Per chi non è molto pratico con sci...

Ritiri estivi, Napoli a Dimaro. E a Pinzolo? Probabilmente torna l'Inter

Ritiri estivi, Napoli a Dimaro. E a Pinzolo? Probabilmente torna l'Inter

Il legame tra il Napoli di Aurelio De Laurentiis e Dimaro non si spezza. La notizia che era già...

A Madonna di Campiglio la magia dell'alba in quota sugli sci. TrentinoSkiSunrise fa tappa al Rifugio Boch

A Madonna di Campiglio la magia dell'alba in quota sugli sci. TrentinoSkiSunrise fa tappa al Rifugio Boch

Essere i primi a solcare le piste ancora intonse, disegnare serpentine nella neve immacolata...

A Massimeno Storie d'acqua, spettacolo inserito nella rassegna Teatro Ragazzi

A Massimeno Storie d'acqua, spettacolo inserito nella rassegna Teatro Ragazzi

Si terrà sabato 9 febbraio nella sala comunale di Massimeno alle ore 17.30 Storie d'Acqua...

Notizie val Rendena

Provoca un incidente e scappa: identificato dalla Polizia locale delle Giudicarie giovane di Bocenago

Polizia locale delle Giudicarie

C'è un ventitreenne di Bocenago dietro un tamponamento di due auto con fuga. Nella sera del martedì dell'immacolata l'uomo stava transitando sulla SS239 con una fuoristrada quando all'altezza di Pelugo, è andato a sbattere contro una Fiat Panda, guidata da un anziano del posto che a sua volta, per l'urto, è finito contro una vettura di turisti di rientro dalle piste di Madonna di Campiglio. Il giovane ha subito innestato la retromarcia e si è dato alla fuga lasciando attonite le vittime del suo comportamento. Questi ultimi, seppur feriti, fortunatamente in modo non grave, hanno allertato la Polizia Locale delle Giudicarie, che ha inviato sul posto una pattuglia impegnata in quel momento nel garantire proprio la regolarità del rientro del flusso vacanziero. Ricevuto alcune informazioni sull'identikit dell'uomo e della vettura, gli operatori hanno iniziato le ricerche. Un aiuto prezioso è arrivato da due persone del posto, un vigile del fuoco ed un altro attento cittadino, che trovandosi casualmente sul luogo dell'incidente sono riusciti a ricordare molti particolari del veicolo ed alcuni numeri della targa. Così è stata identificata prima la casa in cui vive l'uomo, che nel frattempo aveva pensato però di ricoverare il veicolo danneggiato in una piazza di Villa Rendena ove vive l'amica che era seduta al suo fianco al momento dell'urto.
Il giovane raggiunto in tarda serata dovrà rispondere dei reati di fuga in caso di incidente, omissione di soccorso e di alcune altre violazioni in materia di sicurezza stradale. Da ciò conseguirà, oltre ad una pesante sanzione penale, anche la sospensione della patente di guida da 18 mesi a 5 anni.