Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Tue12102019

Last update08:01:19 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Madonna di Campiglio, apre oggi la pista di slittino sul Monte Spinale

Madonna di Campiglio, apre oggi la pista di slittino sul Monte Spinale

Aperta da oggi la bellissima pista che parte dallo Spinale. Per chi non è molto pratico con sci...

Ritiri estivi, Napoli a Dimaro. E a Pinzolo? Probabilmente torna l'Inter

Ritiri estivi, Napoli a Dimaro. E a Pinzolo? Probabilmente torna l'Inter

Il legame tra il Napoli di Aurelio De Laurentiis e Dimaro non si spezza. La notizia che era già...

A Madonna di Campiglio la magia dell'alba in quota sugli sci. TrentinoSkiSunrise fa tappa al Rifugio Boch

A Madonna di Campiglio la magia dell'alba in quota sugli sci. TrentinoSkiSunrise fa tappa al Rifugio Boch

Essere i primi a solcare le piste ancora intonse, disegnare serpentine nella neve immacolata...

A Massimeno Storie d'acqua, spettacolo inserito nella rassegna Teatro Ragazzi

A Massimeno Storie d'acqua, spettacolo inserito nella rassegna Teatro Ragazzi

Si terrà sabato 9 febbraio nella sala comunale di Massimeno alle ore 17.30 Storie d'Acqua...

Notizie val Rendena

Incidente mortale a Iavrè, investito un settantaseienne mentre attraversava la strada

incidente mortale a Iavrè

IAVRE'. Stava per attraversare la strada quando è finito sotto una Opel Meriva, condotta da un turista genovese la cui vettura era diretta alla volta di Pinzolo. Le sue condizioni sono apparse subito gravi tant'è che verso le 21 Gianfranco Biavati di anni 76 di Milano ha cessato di vivere al Santa Chiara dove due ore prime era giunto in elicottero. Il pensionato era un abitudinario di Iavrè dove da anni trascorreva parte dell'estate. Questa sera però quell'attraversamento che tante volte aveva transitato gli è stato fatale.
L'incidente si è verificato verso le 17,30 lungo la statale 239 per Madonna di Campiglio e più precisamente nel mezzo dell'abitato di Iavrè il cui paese fa da portale alla Val Rendena. Li di fatto c'è una curva, la strada stringe e dove la visibilità non è delle migliori. Sul lato sinistro, tanto per fare mente locale, un tempo c'era il noto Pub da Giorgio.
Dalla prima ricostruzione del'incidente effettuata dal corpo di polizia locale sembra che il Biavati stesse per incamminarsi lungo la statale provenendo dal medesimo versante dove viaggiava la vettura. Il vice comandante Filippo Paoli e il collega Paolo Zambotti dopo aver rilevato la sequenza hanno pure sentito dei testimoni. I riscontri di quest'ultimi sembrano confermare quanto i due agenti avevano già in parte verificato. Poco dopo ai due si è aggregato anche il comandante Carlo Marchiori a cui è toccata la triste incombenza di comunicare ai parenti la disgrazia.
Sembra che il conducente della Meriva si sia visto la sagoma del'uomo sbucare dal suo stesso senso di marcia quando era quasi impossibile evitarlo o cercare soluzioni improvvisate. L'uomo a seguito dello sconquasso si è accasciato al suolo ma è stato prontamente soccorso dai passanti che hanno cercato di portargli conforto. Poi sono giunti gli ambulanzieri e i vigili del fuoco di Villa Rendena che a loro volta hanno espletato le procedure del caso. Mentre il personale infermieristico si prodigava a portargli le prime cure i vigili del fuoco operavano sia a supporto dell'elicottero che a dare una mano a far scorrere il traffico che a quell'ora si andava intensificando.

Incidente mortale a Iavrè investito un settantaseienne mentre attraversava la strada