Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Fri12132019

Last update08:01:19 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Strada per Tovel: l'impegno della Pat per la messa in sicurezza dell'accesso alla valle

Strada per Tovel: l'impegno della Pat per la messa in sicurezza dell'accesso alla valle

Prosegue l’impegno dell’Amministrazione provinciale per mettere in sicurezza la strada che...

Quando vediamo un animale non avviciniamoci perché scapperebbe impaurito nella neve alta e potrebbe morire sfinito. Il messaggio del Pnab

Quando vediamo un animale non avviciniamoci perché scapperebbe impaurito nella neve alta e potrebbe morire sfinito. Il messaggio del Pnab

«E' in arrivo una forte nevicata ma non preoccupiamoci per gli animali selvatici! Quando...

Quale montagna vogliamo? Il Presidente e il Direttore del Parco Naturale Adamello Brenta scrivono ad amministratori e operatori

Quale montagna vogliamo? Il Presidente e il Direttore del Parco Naturale Adamello Brenta scrivono ad amministratori e operatori

Il Parco Naturale Adamello Brenta ha iniziato il nuovo anno con un appello per incoraggiare una...

Parco Naturale Adamello Brenta, approvati il Bilancio e il Piano delle attività dal Comitato di gestione

Parco Naturale Adamello Brenta, approvati il Bilancio e il Piano delle attività dal Comitato di gestione

Il Comitato di gestione del Parco Naturale Adamello Brenta si è riunito lunedì 17 dicembre 2018,...

  • Strada per Tovel: l'impegno della Pat per la messa in sicurezza dell'accesso alla valle

    Strada per Tovel: l'impegno della Pat per la messa in sicurezza dell'accesso alla valle

    Wednesday, 06 February 2019 09:26
  • Quando vediamo un animale non avviciniamoci perché scapperebbe impaurito nella neve alta e potrebbe morire sfinito. Il messaggio del Pnab

    Quando vediamo un animale non avviciniamoci perché scapperebbe impaurito nella neve alta e...

    Friday, 01 February 2019 08:09
  • Il Presidente del Parco Masè in merito all'ampliamento del Rifugio Brentei: interventi necessari  finalizzati a conformarsi alle normative e a garantire condizioni di lavoro adeguate

    Il Presidente del Parco Masè in merito all'ampliamento del Rifugio Brentei: interventi necessari ...

    Saturday, 26 January 2019 10:27
  • Quale montagna vogliamo? Il Presidente e il Direttore del Parco Naturale Adamello Brenta scrivono ad amministratori e operatori

    Quale montagna vogliamo? Il Presidente e il Direttore del Parco Naturale Adamello Brenta scrivono...

    Wednesday, 16 January 2019 21:18
  • Parco Naturale Adamello Brenta, approvati il Bilancio e il Piano delle attività dal Comitato di gestione

    Parco Naturale Adamello Brenta, approvati il Bilancio e il Piano delle attività dal Comitato di...

    Tuesday, 18 December 2018 21:01

Al Parco Naturale Adamello Brenta l'Oscar dell'Ecoturismo di Legambiente. Premiate 9 aree protette e 26 strutture turistiche ricettive alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano

parco naturale adamello brenta ecoturismo - MAsè

Ambiente, sostenibilità, sport come stile di vita, benessere, innovazione tecnologica, diving e cicloturismo: sono queste le principali parole chiave del nuovo turismo sostenibile. E in base a questi e ad altri parametri Legambiente ha assegnato gli Oscar dell'ecoturismo 2016 a 4 parchi nazionali, 4 parchi regionali, 1 area marina protetta e a 26 strutture ricettive affiliate all'etichetta Legambiente Turismo. Tra questi il Parco Naturale Adamello Brenta è stato premiato "per aver favorito un percorso di qualificazione delle strutture turistiche presenti nell'area parco con un processo di formazione basato sulla sostenibilità".

Il premio è stato assegnato durante la tavola rotonda sui nuovi turismi ambientali che si è tenuta oggi alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano, nello stand della Regione Marche, da sempre attenta al turismo di qualità a cui erano presenti, oltre al responsabile nazionale Turismo dell'associazione Angelo Gentili, anche il direttore generale turismo del Mibact Francesco Palumbo, il presidente di Vivilitalia Sebastiano Venneri, il dirigente servizio attività produttive Regione Marche Raimondo Orsetti, il presidente di Federparchi Giampiero Sammuri, il presidente di Legambiente Marche Francesca Pulcini e Stefano Landi dell'università Luiss Guido Carli di Roma. L'evento è stato coordinato da Marco Fratoddi, direttore de La nuova ecologia.

"Per la prima volta – ha spiegato Giampiero Sammuri - i riconoscimenti non riguardano soltanto le migliori strutture italiane, ma anche le aree protette. In questa circostanza mi piace ribadire che parchi e riserve, pur nelle difficoltà economiche che stiamo vivendo, rappresentano un traino straordinario sul fronte turistico a dimostrazione del valore aggiunto dato dalle scelte di chi ha puntato su qualità della ricettività, buona gestione dei rifiuti, utilizzo di energie rinnovabili, ma soprattutto tutela e conservazione del paesaggio". "Gli Oscar dell'ecoturismo presentati alla Bit di Milano – ha proseguito Angelo Gentili – rappresentano le eccellenze del panorama nazionale nell'ambito del turismo amico dell'ambiente. La sezione dedicata ai parchi e alle aree protette dimostra quanto questi territori stiano facendo per sviluppare le modalità di fruizione più avanzate e compatibili con i delicati ecosistemi che tutelano".
Accompagnato dal Direttore, Roberto Zoanetti, il Presidente del Parco, Joseph Masè, ha ricevuto il premio ricordando l'impegno a favore dell'imprenditoria locale: "io credo che questo premio rappresenti la sintesi perfetta dei due principi fondanti del nostro Parco, ovvero la conservazione del patrimonio naturale e il contributo alla crescita socio-economica della collettività in modo sostenibile. Oggi noi abbiamo 36 strutture ricettive certificate Qualità Parco e abbiamo affiancato 21 aziende ad ottenere la seconda fase della Carta Europea del Turismo Sostenibile, due strumenti per attuare appunto i principi fondanti del parco. Ricevo questo premio come stimolo per fare bene e sempre meglio".

Oltre all'Adamello Brenta sono stati premiati anche Parco delle Dune Costiere, Parco Arcipelago Toscano, Parco nazionale del Gran Paradiso, Parco nazionale dell'Alta Murgia, Area marina protetta Isole Egadi, Parco nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano, Parco regionale della Maremma, Parco regionale naturale del Conero.
A leggere i dati e le tendenze in atto contenute nel Rapporto "L'Italia si fa verde" a cura di Stefano Landi è facile attendersi che il 2016 sarà l'anno boom per i nuovi turismi amici dell'ambiente, quelli cioè improntati all'attenzione alla natura, alle aree protette, allo sport e all'attività fisica.