Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Wed10232019

Last update08:01:19 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Quell'illuso del Musón, il blog di Mario Antolini

Irrazionalità... nei settori della politica e dell'amministrazione pubblica

parlamento politica
Quando si è soli e si deve convivere soltanto con i volumi che ti trovi sugli scaffali della biblioteca personale o rincorrendo il "sapere" ormai conservato nel tuo computer, ti trovi spesso a vagare col pensiero sulla vita passata ed a rincorrere divagazioni cervellottiche che da troppo tempo ti accompagnano, ma sulle quali non ti sei mai soffermato a sufficienza.

Read more...

Sbagli e colpevolezza. Servirebbe più delicatezza nel "giudicare" e riuscire a dare il proprio "apporto" per "aiutare" affinché il malfatto non avvenga

ragazzi maestroStavo rimuginando su quelli che i mass-media continuano ad evidenziare come sbagli, errori della politica o della pubblica amministrazione e che, di conseguenza, diventano obbligatoriamente "colpevolizzabili"; e m'è venuto in mente uno dei più grossi "sbagli" che ho commesso fra i banchi di scuola: quello di considerare "colpevoli" e, quindi, da "castigare" gli alunni che commettevano, nei loro scritti, troppi "errori", troppi "sbagli".

Read more...

Giudicarie... fine ottobre 2012. Che bella notizia!

Giovani-e-lavoro -Giudicarie

Che bella notizia: finalmente l'Ente Pubblico si interessa direttamente del lavoro e soprattutto dei "giovani". Non si era mai assistito al diretto contatto degli Enti Locali col mondo del lavoro e con le categorie in esso cointeressate. Oggi - dopo il "Tavolo del Lavoro" - ecco l'annuncio che venerdì 26 ottobre, alla Casa della Comunità delle Giudicarie, si terrà una serata comprensoriale sul tema "Giovani e Lavoro: una sfida da vincere".

Read more...

I "Passati"? Si ricordano o si vivono?

giornali e riviste

Mi sono trovato a dover scrivere un articolo per commemorare una cara Persona scomparsa vent'anni fa, nel 1992. Sulla scrivania tutta la stampa del tempo datata 1992: parole commosse, di lode, di entusiasmo per quanto fatto da chi ci aveva lasciati a soli 49 anni dopo aver inciso non solo con la sua professione di insegnante, ma sopratutto attraverso il suo impegno politico che aveva inciso positivamente sull'intero contesto sociale delle proprie vallate. Giornali e riviste - datati 1992 - carichi di sperticate lodi, di riconoscimenti, di auspici affinché il suo impegno sociale si perpetuasse nei suoi compagni di partito, nelle persone che si sarebbero succedute ai suoi posti di responsabilità civile, nello stesso contesto comunitario.

Read more...

Nonni e nipoti. «Diventare non barbosi e inascoltati esaltatori del nostro passato ma veri punti di riferimento e punti di verifica come dovrebbe essere lo studio della storia»

nonni e nipoti

In pochi giorni mi sono trovato sulla scrivania due interessanti volumi della massima attualità che hanno coinvolto direttamente anche i miei 92 anni. Il primo è "Nuovi nonni per nuovi nipoti: la gioia di un incontro" (di Silvia Vegetti Finzi), e l'altro :"La fatica di crescere: valori smarriti per un'adolescenza da ritrovare" (di Vittorino Andreolli).

Read more...

Comuni destinati alla "fusione"? La storia sembra avvalorare la necessità di "unificare le forze"

Tione di Trento in una cartolina del 1900

Siamo nel 2012 ed è tornato di estrema attualità il problema della fusione dei Comuni amministrativi, fatti saldi gli "inamovibili" comuni catastali regolamentati dall'impero autroungarico nel 1861 (sulla traccia dei medievali Libri de le crós) che, per le Giudicarie, sono e restano 91. Sull'argomento sto indagando su vecchi e nuovi testi ed ho trovato l'argomento posto in evidenza già nel 1857, e pertanto mi è venuto di parlarne anche con i cortesi Lettori di queste colonne.

Read more...

Commenti alla rassegna stampa

Giornale di Brescia, 19.08.12 - Valvestino. A Moerna di Valvestino grande partecipazione alla revocazione storica del genetliaco di Francesco Giuseppe d'Austria. Il Sindaco deciso: «Cambio di regione entro un anno». Questo il senso di una manifestazione compatta della popolazione, strappata al Trentino nel 1934, ed ora in procinto - dopo il necessario referendum - di tornare alle Giudicarie e, quindi, al Trentino come lo sono sempre stata ab immemorabili. La festa è stata titolata "Nostalgia d'impero e voglia di Trentino": alla storia non si comanda come non si comanda ai sogni e non si rinuncia al patrimonio dei propri Avi. Per tutta la Valvestino il Trentino è oggi il miraggio amministrativo, quasi una Terra Promessa. Dalla consapevolezza delle loro radici trentine è nata l'iniziativa del referendum popolare per l'annessione al trentino; si tratta, quindi, di una volontà fondata in primo luogo su ragioni di ordine storico e culturale.

Read more...

Ferragosto... giapponese! A Riva del Garda una insolita mostra di "scrittura giapponese"

giapponeseRiva del Garda, 15 agosto 2012. - Una insolita mostra di "scrittura giapponese": una antichissima forma d'arte pittorica tramandata da secoli in Giappone, in cui, appresa ed assunta la scrittura degli idreogrammi dalla cultura cinese, hanno voluto dare all'insolita forma estetica di ciascun "carattere" la possibilità di essere espressa calligraficamente in maniera talmente diversa - attraverso la sensibilità di chi lo scrive - da farli diventare dei veri e propri "quadri" che sanno dare alla abitazione (ed ai musei) un tocco artistico, come nell'Occidente i quadri d'autore appesi alle pareti delle abitazioni e poi raccolte nei musei.

Read more...

Arrangiarsi... meno male che gli Italiani sanno arrangiarsi!

sciuscia vittorio-de-sica

Stavo appisolandomi in poltrona davanti alla Tv: sullo schermo dei ragazzini attorno a un povero prete imbarazzato: loro e lui impegnati a sopravvivere...
Immediato il collegamento interiore ai ragazzini di Filippo Neri nel 1500, a quelli di don Bosco nella baracca Pinardi del 1850 e agli Sciuscià di De Sica del 1946...
Improvvise ed insopprimibili le considerazioni sul verbo "arrangiarsi": forse il verbo fondamentale della vita italiana (e non solo). Sondando a fondo la nascita di questo vocabolo, viene a galla la constatazione che è obbligato ad arrangiarsi colui che è vittima dell'incapacità degli altri nei suoi confronti: se nessuno mi dà quello di cui ho bisogno, quello che chiedo, quello che mi è necessario per crescere ed essere me stesso... io devo arrangiarmi!

Read more...

"Per piazér, vègnenghen fò!"... quello che hai da fare per me, per qualcuno, per molti... fallo in fretta e non lasciarmi star qui a rosolarmi sulle brace di un'ansia che non ha fine!

domande-risposteFortunatamente i giornali non accettano soltanto "notizie", "scandali" e cose del genere, ma qualche voltano servono pure a trasmettere messaggi in positivo ad aiutare la gente a superere le difficoltà di giornata. Se questa mie righe venissero accettate e pubblicate, esse presumono di riuscire, timidamente, a voler dare una mano a quanti - e sono tanti - stanno vivendo una delle ansie più tremende della vita, ossia "l'attesa".

Read more...

La maggior ricchezza di un Comune

volontariato - sociale
In un periodo storico - siamo nel 2012 - che, anche per i Comuni, si è fatto particolarmente difficile sotto l'aspetto finanziario/economico, io ho la sensazione che pochissimi Sindaci (e con loro i rispettivi Consiglieri comunali) siano consci di trovarsi a disposizione una gratuita ricchezza data dall'effervescenza di un libero Volontariato che si è preso sulle spalle la vita comunitaria di ciascun villaggio (o centro abitato) per ridare alla socialità quella centralità di vita che l'Ente Pubblico burocratizzato (e troppo speso in mano a personale non del luogo) non è più in grado, nel proprio ambito, di riuscire a ricomporre con quella compattezza comunale che è stata storicamente esaltante ed esaltata dagli storici "Comuni italiani" del Medioevo, e dalle "Communitates o Universitates" del Trentino durante gli otto secoli del Principato vescovile.

Read more...