Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Wed09182019

Last update12:05:26 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Quell'illuso del Musón, il blog di Mario Antolini

Le fusioni uccideranno o salveranno le frazioni? Da quell'Illuso del Muson

Ragoli Preore e Montagne con tutte le frazioni e Saone prese da da Treset

Senza che ci si accorga, e senza che nessuno ci pensi, si sta ripetendo un fenomeno politico-amministrativo già evidenziato negli anni Trenta del secolo scorso con l'accorpamento di più centri abitati delle Giudicarie nei soli 16 Comuni amministrativi di quegli anni; allora, nei vari decreti ministeriali, si precisava di indicare come "capoluogo" il paese sede del Municipio e come "frazioni" gli altri nuclei abitati accorpati. Avvenne, però e troppo spesso, che i Comuni capoluogo pensavano soprattutto a se stessi, dimenticandosi delle frazioni o solo sfruttandole, come per esempio andando a tagliare i boschi sui catasti frazionali salvaguardano così, egoisticamente, il patrimonio boschivo esistente sul catasto sede del Comune.

Read more...

70 anni fa: gli infausti giorni d'agosto del 1945

atomic-bombing-hiroshima-nagasaki-69-years
Sono già trascorsi 70 anni da quegli infausti giorni d'agosto rimasti nella storia come i più tremendi, i più indimenticabili, i più destabilizzanti dell'intera Umanità; una data fatale che ha diviso la storia nettamente in due parti: prima dell'atomica (ante 1945) e dopo l'atomica (post 1945).

Read more...

Giudicarie, non consideriamolo un territorio spezzato in quattro... ma facciamo grop finché siamo in tempo. Da quell'Illuso del Muson

giudicarie esteriori - 1845
Mi segnalano che in un servizio televisivo (non mi hanno specificato quale) si è parlato di "Giudicarie spaccate in quattro". Ovviamente è chiaro il riferimento alla Rendena, alle Giudicarie Esteriori, alla Valle del Chiese ed alla Busa di Tione.

Read more...

Giudicarie in bilico a rischio spaccatura. Dal Blog di quell'illuso del Muson

Comunità delle giudicarie - Tione di Trento - Giudicarie

Primi giorni di giugno 2015 con un Giudicariese angosciato per le Giudicarie in bilico!

Read more...

Fra allerta... e costante ordinario impegno

Feriti soccorsi all esterno del tribunale di Milano  subito dopo la sparatoria

I fatti dell'ultimo "improvviso/inatteso" attacco al tribunale di Milano mi portano a riprendere in considerazione una constatazione che ormai in tanti anni ho accumulato in me e che mi martella in testa: ossia il comportamento degli enti pubblici – a tutti i livelli, dal più piccolo dei Comuni ai ministeri ed al governo nazionale – di fronte alle calamità ed ai "grandi eventi". Quando vi è lo "straordinario" tutti si mettono sulla "allerta" o la lanciano in tutte le forme possibili allarmando la gente, anche magari fuori luogo. Passato l'allarme, spento l'incendio, cessata l'inondazione, fermatasi la frana o la valanga... tutto tace ed ognuno torna a mettersi tranquillamente a fare i fatti propri in piena sicurezza poiché ormai non sta accadendo nulla di allarmante... e non ci si pensa più.

Read more...

Minoranza ed opposizione non vogliono assolutamente dire perdenti. Dal Blog di Quell'illuso del Muson

piero CalamandreiSi stano preparando le elezioni comunali e si sente aria di perplessità per la compilazione di liste formate da persone che "hanno paura" di dover risultare minoritarie e di doversi "relegare" nell'opposizione e considerarsi, quasi, degli emarginati perché ritenute "perdenti". Da solito illuso mi sono preso la briga di andare a sondare il tema "opposizioni" e – rovistando in internet – ho scoperto, in merito a tale vocabolo, tante di quelle cose da scrivere libri e libri.

Read more...

Febbraio 2015: strano mese! Non solo Carnevale, ma... dal blog di Quell'illuso del Muson

burocrazia comuni
Lunedì 9 febbraio. Nel pomeriggio di quest'oggi si sta tenendo presso la Comunità delle Giudicarie, a Tione, l'incontro aperto sull'architettura di montagna con gli occhi puntati sul "paesaggio alpino": argomento principe dell'attualità provinciale, nazionale ed internazionale di fronte allo "strapazzo" che si sta facendo del Creato. Ne saranno comunicati i dati e i contenuti degli interventi posti in essere; ovviamente tutti del massimo interesse ed importanti. Ma ne uscirà "il fare"? Ossia vi sarà una paginetta in cui si dichiarerà "dalla tal data, da ..., bisogna fare così e così, a ... ed a ..."? Ho la presunzione di percepire che ancora una volta non si riuscirà a precisare i compiti e le scadenze precise da impegnare chiaramente - "da chi" e "quando" e "dove" - si dovrà mettere in pratica ciò che gi esperti da tempo hanno chiaramente indicato in fatto di princìpi e di prospettive.

Read more...

È già il 2015... e nulla sembra cambiato! Da Quell'illuso del Muson

mani
Ormai il dado è tratto: la mezzanotte ha segnato il trapasso del tempo da un anno all'altro e gli uomini si illudono che sia finito qualcosa e che si sia entrati in qualcosa di nuovo. Illusione delle illusioni. L'umanità, cercando di segnare il tempo con i mesi e con gli anni, ha confuso la necessità di avere chiari e precisi punti di riferimento matematici a cui riferirsi per la propria età e per segnare le tappe della storia, e conseguentemente ha voluto dare anche significato di veri e propri distacchi e di sostanziali cambiamenti da una data all'altra. Così al Capodanno danno il significato di un reale e possibile cambiamento dal peggio al meglio, dal meno buono al buono effettivo, dal cattivo al bello.

Read more...

Capodanno 2015... "Centenario di Guerra"!

Botti-di-capodanno-cani

È permesso "turbare" la festività e l'allegria di San Silvestro con il cocente ricordo del "Centenario della prima Guerra Mondiale"? A me - impegnato da "Il Giornale delle Giudicarie" a ricordare mese per mese il "terribile scalco di carne umana" di quel tristissimo periodo bellico - ha impressionato scrivere che il 25 dicembre 1914 «in alcune zone del fronte delle Fiandre soldati Tedeschi e Britannici si incontrarono spontaneamente nella terra di nessuno per fraternizzare e celebrare insieme il Natale» e nel contempo, però, constatare che ovunque, quest'anno 2015, il Natale è stato festosamente vissuto - in piena campagna del "Centenario" - senza "rivivere" quel primo Natale di Guerra (ne seguiranno altri tre!) con momenti di almeno un istante di pausa comune od almeno qualche pubblica rinuncia alle fastose luminarie e alle festose manifestazioni. Niente di niente. Il "centenario dimenticato" neppure di fronte all'abbandono di un Bambino lasciato e abbandonato nel sopore di una dimenticata e puzzolente mangiatoia, unicamente assistito dal padre e dalla madre e da un bue e un asinello!

Read more...

Fusioni dei Comuni: l'essenza giuridica e di salvaguardia delle Asuc, punto di partenza per la tutela del territorio

malghe trentino usi civici asuc

Metà dicembre 2014: i quotidiani riempiono pagine e pagine sulle "fusioni" dei Comuni nel Trentino ritenendo il provvedimento legislativo un toccasana della pubblica amministrazione. Fortunatamente, domenica 14 dicembre, mentre in varie località si tenevano i referendum comunali, a Trento si è tenuta anche l'assemblea delle Amministrazioni Separate di Uso Civico (Asuc) durante la quale – stando ai quotidiani – è stata ribadita la primaria importanza della loro presenza soprattutto in quei Comuni che, fondendosi, avranno la giurisdizione su un più esteso territorio costituito dalla somma di diversi, e magari numerosi, Comuni catastali.

Read more...

Fusione dei Comuni: nessuno ha la bacchetta magica. Ma importante è salvaguardare il territorio catastale e ogni singolo paes. Il dibattito anche in facebook

il villaggio di Comano nel lomaso, foto di Floriano Menapace

Grazie alla nuova rubrica "Amici delle Giudicarie" inserita in facebook vari Giudicariesi sono "entrati" a proposito delle fusioni in atto in provincia di Trento, ed ovviamente coinvolgendo anche le Giudicarie. Una persona riportava l'attenzione sulla denominazione da dare ai "nuovi" Comuni; però penso di aver trattato già questo argomento in un mio precedente intervento; tuttavia meriterebbe anche possibili nuove e diverse visioni del problema.

Read more...