Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Sun12082019

Last update08:01:19 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Teatro. A Tione va in scena "Bella tutta! I miei grassi giorni felici"

bella-tutta-i-miei-grassi-giorni-felici

La Biblioteca e il Comune di Tione anticipano la Festa della Donna a domani. Alle 21, al teatro comunale va in scena "Bella tutta! I miei grassi giorni felici" di e con Elena Guerrini. L'ingresso è a offerta libera a favore della Lilt (Lega italiana per la lotta ai tumori). Lo spettacolo "Bella Tutta!" è un monologo in cui Elena Guerrini alterna momenti comici a momenti di colloquio e riflessione.

Elena Guerrini, autrice-attrice di narrazione e donna anticonvenzionale (nonché felicemente sovrappeso), mette in scena con una formula auto-ironica e spiazzante un tema che le sta molto a cuore: la dipendenza femminile dal mito della magrezza, e la conseguente ossessione delle diete.

Così è nata la sua protagonista-alter ego Winnie Plitz, sulla falsariga della Winnie beckettiana di Giorni felici. Circondata da un mare di riviste femminili, accanto a sé ha una grande borsa dalla quale tira fuori una serie infinita di oggetti, tutti rigorosamente rosa: Barbie-feticcio, occhiali, spazzole, specchi, abat-jour, scarpe e bijoux. Oggetti che le danno identità ma che la condizionano.

«È vero che il nero sfina, il rosa ingrassa e i tacchi slanciano?», ripete come in un mantra, stretta in un tutù fucsia. In un set che fa il verso alla tv trash, Elena Guerrini alterna la battuta all'invettiva, dalla «Rosalina che piace grassottina» di Fabio Concato ai secchi (e crudeli) dati statistici sul business della bellezza, dalla chirurgia plastica alle diete-capestro.

Dalla risata si passa al coinvolgimento emotivo, toccando i tasti segreti di ogni donna. «Siamo descritte dai media come campionesse dell'incastro», dice Elena Guerrini. «Sempre di corsa dal lavoro alla palestra, su tacchi a spillo 12. Seguendo un modello unico di bellezza, siamo lanciate all'inseguimento della perfezione assoluta. Ma ci crediamo veramente?». Lei – divertendo il pubblico - instilla il dubbio, e lancia la parola d'ordine sovversiva: «Bella tutta!». Compresi i difetti, che ci rendono uniche, irripetibili.

Uno spettacolo di e con: Elena Guerrini

Regia: Andrea Virgilio Franceschi

Responsabile di compagnia: Lisa Momenté

Scenografia: Martina Troiano

Scarica qui la locandina

Costumi: Esuberanda

Organizzazione e distribuzione: Eugenio Maria Longo