Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Sat08242019

Last update12:05:26 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Ristrutturazioni, il futuro tra valorizzazione del paesaggio e trasformazione edilizia. A Condino un convegno su un tema attuale e fortemente innovativo

Condino convegno ristrutturazioni


CONDINO - Il Consorzio BIM del Chiese organizza per sabato 14 novembre il convegno "Ristrutturazioni, il futuro tra valorizzazione del paesaggio" con un focus sulla valorizzazione dei centri abitati in ottica di conservazione del paesaggio e di ripristino dell'esistente.
L'idea nasce nell'ambito del percorso che è stato fatto in questi anni sul territorio dal Consorzio del BIM del Chiese, con il suoi presidenti Giorgio Butterini prima e Franco Bazzoli ora, quale soggetto di sviluppo territoriale che ha tentato di stimolare la riflessione nel settore edile, fortemente colpito dalla crisi economica.

Il settore ha bisogno di ripartire, il nuovo è ormai una nicchia del mercato delle costruzioni e la vera sfida è oggi la ristrutturazione di edifici esistenti, talvolta storici, presenti nei nostri paesi, strutture che la nuova legge urbanistica "guarda" con occhi diversi, permettendo non solo il recupero ma anche la trasformazione dell'esistente se coerente con il contesto circostante.
Il convegno vuole trattare tutti questi temi e porre l'attenzione su due in particolare: il valore del paesaggio nei nostri territori e il delicato equilibrio tra "antico e moderno". Oggi più che mai il concetto di paesaggio è al centro della pianificazione urbanistica e la sfida del futuro, per gli addetti ai lavori, sarà riuscire a ripensare le tradizioni del passato in prospettiva moderna e quindi non solo conservazione ma trasformazione appunto del territorio.
Al convegno parteciperanno l'assessore Daldoss che presenterà le opportunità che la legge 12/2015 ha introdotto nella pianificazione urbanistica, successivamente l'arch. Tecilla fornirà quegli strumenti e quelle nuove chiavi di lettura che un progettista dovrà avere al fine di ripensare un edificio inserito in un centro abitato e infine l'arch. Scolari presenterà come il vicino Alto Adige ha innovato l'edilizia tradizionale, nel rispetto dell'ambiente e dell'identità locale.
A seguire la tavola rotonda sarà un interessante momento di confronto e riflessione tra gli esperti precedentemente menzionati e coloro che poi dovranno tradurre in pratica quanto enunciato: non solo teoria quindi ma come il cambio di paradigma possa essere attuato dai tecnici e dai costruttori e quali difficoltà potranno incontrare lungo la via dell'innovazione e della trasformazione nell'edilizia.
Alla tavola rotonda parteciperanno quindi l'arch. Susanna Serafini quale presidente dell'ordine degli architetti, l'ing. Valentina Eccher quale consigliere dell'ordine degli ingegneri e il sig. Aldo Montibeller quale vicepresidente della categoria artigiani edili.

PROGRAMMA

9.00 Registrazioni
9.15 Saluti istituzionali
9.30 APERTURA DEI LAVORI
• La nuova legge urbanistica - Carlo Daldoss. Assessore alla coesione territoriale, urbanistica, enti locali ed edilizia abitativa della Provincia Autonoma di Trento
• Strategie per la conservazione e la valorizzazione del paesaggio  - Giorgio Tecilla. Direttore Incarico speciale di supporto alle attività di studio e ricerca in materia di paesaggio della Provincia Autonoma di Trento
• Il rapporto tra conservazione e trasformazione in edilizia con riferimento all'esperienza della Provincia di Bolzano - Luigi Scolari. Architetto ed esperto di urbanistica e tutela del paesaggio della Provincia di Bolzano
11.00-11.30 COFFEE BREAK
11.30-12.30 TAVOLA ROTONDA - RIFLESSIONI con:
• Susanna Serafini. Presidente Ordine degli Architetti della Provincia di Trento
• Valentina Eccher. Consigliera dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Trento
• Aldo Montibeller. Vice Presidente della categoria Artigiani Edili

Modera: Pierangelo Giovannetti

12.30 DIBATTITO