Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Thu08222019

Last update12:05:26 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Albergo pizzeria da Tina: dopo 33 anni cambia gestione. Stefania Pellizzari giovane 23enne subentra alla famiglia Galante

Pizzeria da tina a Condino 

Stefania Pellizzari ha soli 23 anni ma da un mese a questa parte è subentrata alla famiglia Galante nella gestione del ristorante - pizzeria da Tina in Via dottor Giuseppe Goglio a monte di Condino.  

I Galante, dopo 33 anni di conduzione famigliare, hanno convenuto di farsi in disparte. Il locale, adiacente l'ex Convento dei frati Cappuccini, era stato all'epoca una delle prime pizzerie di valle . Tina e i tanti figli dal 1980 al 1984 avevano gestito l'albergo Condino poi tornato ai proprietari originari: Luigino & Giuliettas. Tina , mamma di Condino e papà bergamasco, era una donna che sapeva affrontare e gestire le situazioni tant'è che anche dopo la morte del marito Franco aveva portato avanti e fatto crescere quella numerosa famiglia realizzando nel contempo l'albergo - pizzeria.
Stefania , originaria di Pieve di Bono, non ha né timori né forme reverenziali e vuole dimostrare di riuscirvi dopo alcune esperienze come cameriera.
"Una buona mano - dice - me la stanno dando papà Gilberto e mamma Nella poi abbiamo un pizzaiolo, Nicolas Campana che di anni ne ha 22 , ma con alle spalle un'esperienza nell'ambito dell'Accademia dei pizzaioli". Ancora Stefania. "Mi considero soddisfatta dell'andamento anche per il fatto che i Galante mi hanno consegnato una realtà che già aveva dei buoni riscontri sia come ristorante che come pizzeria".

Su realtà e storia circa la ristorazione condinese , soprattutto per gli amanti di statistiche, qualche altra annotazione va fatta .Già ai primi del 900 Condino aveva, rispetto al resto della valle, molti più alberghi e ristoranti dell'intero circondario. A quei tempi ( considerato che in paese c'era la sede della Pretura) ad andare per la maggiore era l'albergo Alla Torre in Piazza San Rocco ora sede municipale e poco più sotto un altro in casa Parolini e di là della chiesa le sorelle Castagnari con un'osteria dove si poteva anche mangiare. Erano i tempi della carrozze dove ogni albergo aveva stalla e stalliere.
Atro storico esercizio dell'epoca l'albergo Corona. Quell'esercizio era rinomato già negli anni 50' (allora dislocato accanto alla farmacia Maturi ) quando a fare la differenza c'era zia Beppina e la figlia Nella. Lì si giocava la schedina del Totocalcio, si apriva alle 6 del mattino quando mezz'ora dopo transitava la corriera di linea con direzione Trento. Dentro una piccola saletta c'era la prima televisione in bianco e nero dove la gente si accalcava di giovedì per seguire il programma serale Lascia e Raddoppia il cui conduttore era il compianto Mike Bongiorno o al sabato sera con il Musichiere, programma di Garinei & Giovannini, condotto da un altro grande scomparso, vale a dire il popolare Mario Riva. In quegli anni la consumazione era rappresentata da un caffè del Moro oppure una spuma che ambedue costavano 25 lire. Ora il popolare Corona è solo bar e in mano alla signora Isa che del povero Giovanni Pellizzari era la sposa.