Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Sun12152019

Last update08:01:19 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Turinelli e Butchiewietz: L'ambiente è una delle nostre priorità. Stiamo cercando di risolvere situazioni ereditate dalla vecchia amministrazione

luca turinelli

Non ci sta l'amministrazione di Storo guidata da Luca Turinelli a passare per insensibile ai problemi ambientali. Né a ricevere le critiche di chi in questi anni ha fatto poco niente per le cause ambientali. Così dopo le accuse di immobilismo ricevute dalla minoranza guidata da Vigilio Giovanelli in merito alle condizioni dell'aria e dal Consigliere Provinciale del M5Stelle Filippo Degasperi sull'esistenza di un'area da bonificare nelle vicinanze del Chiese a Darzo, vogliono chiarire la situazione ereditata e lo stato delle cose.

«L'ambiente è una delle nostre priorità: un territorio pulito e salubre è la base su cui innestare il nostro sviluppo turistico, agricolo e non solo - puntualizza il Sindaco Luca Turinelli che aggiunge: «Stupisce però che tutto questo (giusto) interesse attorno ai temi ambientali da parte delle forze di opposizione - locali e provinciali - si manifesti ora, così improvvisamente, dopo che per anni c'è stato un assordante silenzio. Poco male: significa che avremo molti interlocutori con cui confrontarci nei prossimi mesi». A lamentarsi di questo silenzio era stato anche il Comitato Bene Comune di Storo nel dicembre 2013 quando aveva segnalato come già nel 2006 l'Appa avesse certificato come vi fossero «dei valori di concentrazione per gli inquinanti PM10 e NO2 tali da evidenziare il superamento, o quantomeno il rischio concreto di superamento, dei limiti posti a tutela della salute della popolazione». Di quella situazione l'amministrazione guidata da Settimo Scaglia con assessore all'Ambiente Vigilio Giovanelli non aveva informato la popolazione, né secondo il Comitato bene Comune, avrebbe intrapreso iniziative per migliorare la qualità dell'aria. 

«Quello che non accettiamo - continua Turinelli  - è che temi così delicati vengano usati a solo scopo di polemica politica e di visibilità personale. Una vergogna enorme. Ma si sa: a certi personaggi non interessa davvero il bene comune, ma il proprio tornaconto personale e politico, con lo scopo esclusivo di denigrare, fare allarmismo e creare conflitti. Evidente a tutti, infatti, è che nelle occasioni che hanno avuto per governare, hanno dimostrato incapacità di risolvere il problema". 

Posizioni condivise anche da Luca Butchiewietz, Assessore all'ecologia, ambiente, manutenzione patrimonio, foreste, trasporti, affari frazionali del Comune di Storo che fa il punto della situazione: «L'ambiente è una delle nostre priorità. Dopo i necessari tempi di insediamento abbiamo attivato gli opportuni contatti con APPA e con gli altri organismi preposti alla tutela del territorio. Proprio domani ci troveremo con l'agenzia dell'ambiente per affrontare una serie di questioni ereditate dalla vecchia amministrazione (sia sull'aria di Storo che sull'area incriminata dai cinquestelle) e che intendiamo risolvere quanto prima, a tutela della salute e del benessere dei nostri cittadini. Teniamo presente che negli ultimi anni, a parte due monitoraggi, null'altro è stato concretamente fatto. Siamo qui proprio per fare qualcosa di più, con i necessari tempi tecnici»