Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Sun12152019

Last update08:01:19 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Diversificazione, investimenti e formazione: i giusti ingredienti per contrastare la crisi. La METALFIL di Storo si prepara a vivere il passaggio del testimone alla seconda generazione

la squadra della Metalfil

L'azienda Metalfil è una realtà imprenditoriale famigliare che opera da oltre 25 anni nel settore della lavorazione del filo di ferro e nella vendita dei lavorati e che ha sede in Valle del Chiese, a Storo.
Fondata nel 1990 da Gianfranco Ghizzi e la moglie Vilma Manzoni, ad oggi conta una ventina di collaboratori, diretti ed indiretti, e vede la partecipazione attiva dei figli Francesco, Alessandro e Marco alla gestione aziendale.
Entrando in ufficio, sulla porta si trova un passo tratto da "Il mondo come io lo vedo" di Albert Einstein: "...non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose. Finiamola una volta per tutte con l'unica crisi pericolosa, che è la tragedia di non voler lottare per superarla."
Gianfranco ha preso proprio alla lettera lo spirito di Einstein: nel 2008, anno che tutti noi ricordiamo per essere l'inizio di una crisi che pare non volersi esaurire, decide di ampliare la propria offerta introducendo la produzione e vendita di reti sia per diversificare il proprio business e staccarsi dal settore edile, sia per cogliere nuove opportunità di mercato rappresentate principalmente dal settore industriale. Con lo stesso obiettivo, anche nel 2012 l'azienda effettua un ulteriore investimento acquistando un nuovo macchinario che negli anni si rivela la scelta giusta per permettere all'azienda di rimanere sul mercato andando ad intercettare in maniera più efficiente la domanda di reti elettrosaldate personalizzate. E sono proprio le richieste dei clienti che convincono Gianfranco e la sua famiglia ad affrontare un nuovo investimento in macchinari nel settembre del 2016, una scelta che permetterà all'azienda di migliorare ancor di più l'efficienza produttiva ed ampliare la produzione di articoli con lo scopo di incrementare il valore aggiunto aziendale. Una scelta ponderata e strutturata sulla base di un Business Plan che ne ha messo in luce la sostenibilità economico finanziaria ma anche imprenditoriale e che ha permesso alla Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella di concedere il finanziamento necessario. Ma Metalfil in questi mesi non ha scelto di investire solo in macchinari: da giugno è infatti iniziato un percorso organizzativo interno che ha lo scopo di agevolare il passaggio generazionale della direzione aziendale dai genitori ai tre figli. Affiancati da due giovani imprenditrici titolari dell'azienda CARE Srl, una start up che si pone l'obbiettivo di affiancare le imprese in progetti di cambiamento interno con un occhio orientato sempre al mercato, Francesco, Marco e Alessandro hanno lavorato ad un percorso personalizzato dove l'aspetto formativo va di pari passo con l'applicazione pratica dei tradizionali strumenti di pianificazione strategica ed organizzativi.
Ricorda Francesco, che in azienda si occupa degli aspetti amministrativi e logistici: "mentre lavoravamo all'individuazione di obiettivi di medio e lungo periodo per il miglioramento aziendale, di pari passo acquisivamo i concetti teorici e strumenti di riferimento per la pianificazione strategica. E' stato così naturale per noi riuscire a supportare nel Business Plan la bontà dei nostri numeri con la visione che la nostra azienda ha del suo futuro.
Investire sul capitale umano attuale e futuro valorizzandone le competenze tecniche e sociali è uno degli obiettivi iscritti nella mission della Metalfil. Il management ha scelto di partire da sé per prepararsi al compito di una gestione aziendale condivisa e allineata ma questo percorso di crescita ed apprendimento continuo verrà nel corso del 2017 allargato anche ai collaboratori. "Abbiamo avviato un percorso di dialogo e condivisione con i collaboratori rispetto agli obiettivi aziendali, alla storia e valori della Metalfil. Abbiamo sposato un modello organizzativo non gerarchico ma funzionale sviluppato in team di lavoro dove le uniche differenze risiedono nelle funzioni e responsabilità ma non esistono livelli di importanza. Crediamo che sia necessario il coinvolgimento delle persone alla vita aziendale e che in questo risieda il vero valore e vantaggio competitivo" ci racconta Alessandro, responsabile team produzione insieme al fratello Marco.
Quest'ultimo aggiunge: " iI 2017 sarà per noi un anno importante. Il nuovo macchinario entrerà a pieno regime e ci attendiamo non solo una crescita di fatturato ma soprattutto del valore aggiunto sulla produzione. A questo proposito, nei primi mesi dell'anno lavoreremo alla nostra strategia commerciale per attivare nuove collaborazioni sviluppando di più il mercato internazionale. In questo sarà fondamentale la presenza di nostro padre Gianfranco che da sempre si è occupato della parte commerciale e del rapporto con i nostri clienti. Da qualche tempo io e mio fratello Francesco che facciamo parte del Team commerciale, abbiamo iniziato ad affiancarlo per poter portare avanti al meglio un rapporto che negli anni è diventato sempre più fidelizzato.
Metalfil oggi si occupa della produzione e vendita di reti elettrosaldate, recinzioni per cantiere, matassine in filo di ferro ed altri articoli adatti a varie applicazioni nei settori dell'edilizia, della termoidraulica, dell'industria e dell'agricoltura. Un mercato soggetto alla variazione dei prezzi delle materie prime e alla concorrenza dove la chiave è quella di produrre articoli di qualità personalizzati in base alle esigenze dei clienti ed assicurando loro il miglior servizio.
Gianfranco Ghizzi ci legge un passo di Luigi Einaudi, che ha condiviso con i suoi collaboratori nella recente riunione di Natale: "...è la vocazione naturale che li spinge; non soltanto la sete di guadagno. Il gusto, l'orgoglio di vedere la propria azienda prosperare, acquistare credito, ispirare fiducia a clientele sempre più vaste, ampliare gli impianti, costituiscono una molla di progresso altrettanto potente che il guadagno."
Quella della famiglia Ghizzi è un'imprenditoria che incarna una visione del fare business che non può non occuparsi di benessere e sicurezza per i propri collaboratori ma che incarna l'ideale di una responsabilità sociale che vuole estendersi a tutta la comunità locale. Un pensiero ed approccio che i genitori hanno trasferito ai figli che avranno il compito di gestire l'azienda. Un vero esempio di imprenditoria che sceglie di andare avanti mettendo in discussione gli schemi del passato e di affrontare il futuro puntando sulla formazione continua e con tanta passione e buona volontà.