Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Sab04292017

Last update11:20:56 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Tione, dopo 40 anni Pino Stefenelli lascia la Presidenza del Coro Brenta. Alla guida è subentrato Flavio Salvaterra

Coro Brenta 

Musicalmente parlando-e più in generale potremmo dire associativamente-Tione di Trento è sempre stato un centro in cui brulicano realtà, piccole, medie o grandi. La musica riceve un occhio di riguardo, vista la grande quantità di enti che promuovono l'utilizzo delle sette note. Che siano suonate o cantate, le rappresentazioni musicali nel capoluogo giudicariese sono sempre numerose ed apprezzatissime, in ogni periodo dell'anno in cui vengono proposte. E se la tradizione delle melodie popolari, più o meno moderne, si tramanda continuamente di generazione in generazione, lo si deve sicuramente a chi per diffondere la coralità o la musicalità tionese ha speso molto del suo tempo libero e messo in campo le sue abilità e svariate competenze nel settore. Se vi è un ricambio generazionale lo si deve alla preparazione a chi ha comunque seminato in tale campo. Ed un importante cambio della guardia lo ha attraversato il Coro Brenta, che ha visto un avvicendamento ai piani alti del movimento canoro: Giuseppe "Pino" Stefenelli ha infatti lasciato nei giorni scorsi la presidenza della compagnia dopo quarant'anni. Nei quattro decenni a capo della corale, Stefenelli ha valorizzato non solo le abilità canore, ma anche le tradizioni locali, di cui il coro si è fatto ambasciatore durante i vari concerti in cui è stato impegnato. Lo scorso anno sono stati festeggiati i settant'anni di attività del movimento canoro. Alla guida è subentrato Flavio Salvaterra, 53 anni, che comunque ha confermato di appoggiarsi ancora al presidente uscente per sbrigare alcune pratiche e per ricevere alcune direttive.

Il resto del direttivo sarà composto dal vicepresidente Michele Stefenelli, dal consigliere Marco Perottino, dal segretario Felice Cagnati e dal revisore dei conti Giovanni Scandolari, a cui si affiancherà Alberto Bonomi. Rimane poi a dirigere il coro il maestro Leone Pellegrini coadiuvato dal vice Giacomo Scandolari. Saranno infine membri del Comitato musicale Maurizio Iseppi e Luca Marchetti.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna