Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Sab11252017

Last update10:50:12 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Tione, aperto il nuovo Pronto soccorso. I lavori iniziati a marzo 2016 sono costati 2milioni e 200 mila euro

ospedale di Tione pronto soccorso

400 metri quadrati al piano terra, 155 più di prima e altri 300 di seminterrato, per un punto di accesso che avrà 4 posti letto anzichè 2, e che nel 2016 ha dato risposta a 12mila utenti. Questi i numeri ricordati oggi durante la cerimonia di inaugurazione del nuovo pronto soccorso di Tione, un'opera necessaria e auspicata da tempo. Un'opera non più procrastinabile visti gli accessi in continua crescita come ricordato dal direttore generale dell'Ospedale di Tione Egidio Dipede: «Nel primo quadrimestre siamo passati da circa 4700 accessi a oltre 5mila».
I lavori iniziati il 15 marzo 2016 sono costati 2milioni e 200 mila euro e sono serviti principalmente a separare l'area operativa da quella dedicata all'utenza. «C'erano dei problemi legati alla logistica e al confort - puntualizza il direttore generale della Sanità Trentina Paolo Bordon - la struttura di oggi risolve pienamente questi problemi dedicando un ambulatorio in più per il medico di pronto soccorso e dedicando una stanza con 26 posti posti a sedere per gli utenti».
Soddisfazione espressa dal Presidente della Comunità di Valle Giorgio Butterini: «il Pronto Soccorso rappresenta il cuore pulsante dell'Ospedale poiché è quel reparto che risponde con tempestività alle urgenze dei cittadini. C'è molta soddisfazione per la realizzazione di questa nuova infrastruttura, improntata alla modernità e quindi in grado di offrire servizi efficienti alle persone malate o traumatizzate. Sottolineo che tale investimento rappresenta una sorta di pietra miliare del Protocollo sottoscritto dalla Provincia, dall'Azienda sanitaria e dalla Comunità di Valle nell'aprile del 2016. Ma la soddisfazione è incrementata anche dal fatto che, in conseguenza di quanto pattuito nell'accordo, anche il personale medico preposto a questa unità operativa è stato potenziato».

«L'investimento sull'ospedale di Tione -che ha perso il punto nascite- indica che gli ospedali nelle valli restano - puntualizza l'assesore zeni - e che sono strategici per non intasare Trento e Rovereto dove si concentrano le funzioni più complesse»

Commenti   

 
0 #1 flora 2017-06-14 13:02
Si sprecano soldi x una stanza con più posti a sedere e si chiudono reparti necessari x la valle intera e d'intorno, come ginecologia...o p mancano medici anestesisti x rianimazione e far intervenire l'elisoccorso( altro spreco di soldi) op manca un vero reparto di neurochirurgia. ..e questo me lo chiamate ospedale?! Questo è uno dei soliti sistemi italiani....ver gogna altro che inaugurazione!
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna