Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Dom12082019

Last update08:01:19 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Alberto Pacher: "Nuove opere pubbliche per qualificare il territorio delle Giudicarie"

l'assessore Pat Alberto Pacher a Castel Stenico

L'incontro della Giunta provinciale con la comunità di valle delle Giudicarie oggi a Castel Stenico ha offerto l'occasione anche per una ricognizione ad ampio spettro sulle opere pubbliche in fase di progettazione, 33, per circa 126 milioni di euro, e su quelle in fase di lavorazione, 53. "Abbiamo valutato su cosa concentrare prioritariamente l'attenzione - ha detto il vicepresidente e assessore ai lavori pubblici Alberto Pacher - anche perché uno degli obiettivi principali che ci poniamo, qui come in altri contesti territoriali, è quello di accelerare quanto più possibile l'utilizzo delle risorse pubbliche già stanziate, generando opportunità di lavoro per le nostre imprese. Con l'introduzione del criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa stiamo registrando, anche questo è bene sottolinearlo, una crescita della ricaduta sul tessuto imprenditoriale locale. Ciò significa che quando si parla di aspetti qualitativi abbiamo delle buone carte da giocare."

Nel corso dell'incontro di stamani si è anche avviato l'iter che porterà alla sottoscrizione di un protocollo di intesa per recepire il Piano stralcio della mobilita della valle. Si è parlato inoltre del progetto di nuovo parco fluviale del Sarca, "che costituirà - ha detto ancora Pacher - un unicum a livello europeo, collegando un'area tipicamente alpina come quella dei ghiacciai dell'Adamello con un ecosistema mediterraneo come quello del Garda."

 

In sintesi.

Il numero di interventi in fase di lavorazione è in totale 53, per una spesa di circa 128 milioni di euro.

In fase di progettazione vi sono altri 33 interventi, per una spesa totale 126 milioni circa.

Di questi ultimi la parte del leone la fanno le infrastrutture (20 progetti) seguite dal settore edile (13 progetti).

Fra gli interventi già finanziati la circonvallazione di Pieve di Bono e la variante di Pinzolo.