Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Dom09222019

Last update12:05:26 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Referendum per la Fusione dei Comuni di San Lorenzo in Banale e Dorsino. Domenica 13 aprile si vota. I sindaci all'unisono: Una scelta di responsabilità per salvaguardare l'avvenire delle prossime generazioni»

Referendum fusione Sal Lorenzo e Dorsino

«Il futuro assetto della nostra Autonomia, ripetutamente messa in discussione, ha bisogno anche di azioni concrete che aiutino a farla percepire meglio all'esterno per quel che è: una grande palestra di responsabilità, una opportunità straordinaria di autogoverno. In questo senso il progetto di fusione di San Lorenzo in Banale e Dorsino cammina esattamente in questa direzione». Queste le parole di del Presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi con cui inizia la pubblicazione dedicata al Referendum che si terrà il 13 aprile e che chiamerà i cittadini di Sal Lorenzo in Banale e Dorsino a decidere sulla fusione dei comuni.

Leggi tutto...

Dorsino e San Lorenzo in Banale verso la fusione. Deliberata la richiesta di Referendum che si terrà tra aprile e maggio 2014. Intervenuti anche il Presidente Rossi e l'assessore Daldoss

Dorsino san Lorenzo in Banale fusione -Presidente rossi

I consigli comunali di Dorsino e San Lorenzo in Banale hanno deliberato la richiesta di referendum che avverrà tra aprile e maggio di quest'anno, con il quale i cittadini delle due comunità verranno chiamati a pronunciarsi, favorevolmente o meno, circa la fusione dei due comuni. Fusione che si perfezionerà solo al raggiungimento della maggioranza dei voti favorevoli in entrambi i centri.

Leggi tutto...

Fusione San Lorenzo in Banale e Dorsino. Libera:«Dobbiamo essere protagonisti per non subire una decisione futura di altri. Rigotti: «Occorrerà tanta buona volontà e guardare al bene comune». Tonina: «Sogno un comune delle Esteriori»

incontro san lorenzo dorsino fusione

Qualche informazione era già arrivata alla popolazione, ma la scorsa sera è stata la prima nella quale i cittadini di San Lorenzo in Banale e Dorsino hanno avuto la possibilità di chiedere ai propri amministratori motivazioni e curiosità sul progetto di fusione che le due giunte in carica hanno avviato. C'è apertura da parte della popolazione, almeno dei presenti alla serata, e le domande sono estremamente concrete: dove saranno gli uffici? Che ne sarà del personale attuale? Come si chiamerà il nuovo comune? Ci sarà un vero risparmio? Il piccolo Dorsino perderà la sua identità per essere assorbito dal più popoloso San Lorenzo?

Leggi tutto...

Sagra della "ciuìga" a San Lorenzo in Banale. In uno dei “Borghi più belli d’Italia”, si celebra il salame con le rape, presidio Slow Food. Tra degustazioni, stand gastronomici negli avvolti delle case, musiche e spettacoli di strada

ciuìga san Lorenzo in Banale   

Dal 1 al 3 novembre San Lorenzo in Banale borgo suggestivo e “fuori dal tempo”, non a caso appartenente ai “Borghi più belli d’Italia,” ospita la Sagra della Ciuìga. Tre giorni di degustazioni, spettacoli di strada, menù tematici, stand gastronomici, antichi mestieri, musica…

Leggi tutto...

«Imu e tasse sulla casa troppo care»: a San Lorenzo in Banale presentata alla giunta una lettera firmata da 430 cittadini. Walter Berghi: «Carico fiscale insostenibile e iniquo»

San Lorenzo in Banale firme per abbassare Imu e tasse
Passi il carico di imposte a livello nazionale. Troppo oneroso per tutti. Ma che a calcare la mano sulle tasche dei cittadini sia l'amministrazione comunale con cui vivi gomito a gomito, questo 428 abitanti di San Lorenzo in Banale non riescono proprio a digerirlo.
I tempi sono grami, si sa, molte famiglie arrivano a fatica a fine mese. Ed ecco che una vasta fetta di popolazione si ribella contro tassazioni comunali, a loro avviso, "inique".

Leggi tutto...

Incendio a San Lorenzo in Banale. Se ne va in fumo il deposito della ditta di Nicola Aldrighetti. Danni stimati per 400mila euro

incendio di San Lorenzo in Banale- magazzino di Nicola aldrighetti in fiamme

Difficile dire se con gli idranti vicini qualcosa poteva essere salvato. Ma, per il deposito della ditta di Nicola Aldrighetti di San Lorenzo in Banale le fiamme si sono sviluppate in un attimo, e nonostante l'intervento immediato dei del Fuoco volontari di San Lorenzo, poi coadiuvati da altri corpi della zona muniti di autobotte, il fuoco ha distrutto in un attimo capannone e tutte le attrezzature che vi erano custodite.

Leggi tutto...