Approvato dall'Assemblea del Circolo Acli di San Lorenzo in Banale il bilancio 2016

Approvato dallAssemblea del Circolo Acli di San Lorenzo in Banale il bilancio 2016 

Si è tenuto domenica 22 gennaio, presso l'Hotel Castel Mani, il tradizionale pranzo del circolo ACLI di San Lorenzo in Banale. Il momento conviviale è seguito all'assemblea ordinaria annuale, che è servita ad approvare il bilancio dell'anno solare 2016, chiuso con un attivo di oltre 900,00 euro. Tenuta presso la sala consigliare del Comune di San Lorenzo Dorsino, l'assise è stata presieduta dal Vicepresidente provinciale Cristian Bosio (inviato in sostituzione del neopresidente Luca Oliver, in carica da maggio 2016), con la nomina Gianfranco Rigotti ed Ezio Cornella come revisori dei conti. Bosio, nel suo intervento, ha richiamato gli associati ai valori fondativi delle ACLI (la dedizione a Vangelo, al lavoro e alla democrazia), ripercorrendone la storia, dalla nascita come componente cristiana del sindacato associato fino allo sviluppo odierno."Ho una visione comunitaria-ha proseguito il vicepresidente-la quale deve portarci allo sviluppo della persona, sia come singolo individuo che come membro di comunità."

Approvato dallAssemblea del Circolo Acli di San Lorenzo in Banale il bilancio 2016 b

 

Il Presidente del Circolo, Flavio Rigotti, ha portato alla luce i tagli operati ai patronati, che hanno parzialmente influito anche sulla sezione trentina, pur ricordando come le sedi più a meridione siano maggiormente martoriate. Il massimo dirigente ha inoltre dato comunicazione del cambio della guardia al servizio mescita, con l'addio delle storiche bariste Elena, Amalia ed Ines, da anni punto di riferimento per il circolo. E' stato poi esposto un report di presenze nel corso dei vari mesi, esponendo uscite e ricavi. Il bilancio è stato quindi approvato all'unanimità dei partecipanti, senza problemi di sorta. Presenti all'assemblea anche il Consigliere Provinciale del movimento Francesco Brunelli e la delegata di ACLI Donne Eda Spagnolo, entrambi residenti a San Lorenzo e soci del medesimo circolo.