Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Mar08142018

Last update08:51:02 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

AppasionAuto, Motori, chilometri, folclore, ma anche tanta solidarietà al raduno d'Auto d'epoca

auto depoca

Motori, chilometri, folclore, ma anche tanta solidarietà. Sono stati molti gli ingredienti per il raduno d'Auto d'epoca "AppasionAuto" tenutosi nello scorso weekend nelle Giudicarie Esteriori. Un centinaio di autovetture, scortate dal pronto servizio d'ordine garantito dai Comandi dell'Arma dei Carabinieri e dalle Stazioni di Polizia Locale, hanno scorrazzato all'interno del territorio degli ex-Sette Comuni, richiamando un migliaio di appassionati, nel suo complesso. La carovana di auto d'epoca (le Ferrari le più numerose ed apprezzate, ma non sono mancate Porsche, Bentley, Mercedes e Alfa Romeo) ha prima fatto tappa nel borgo di Rango (Bleggio Superiore), per poi fermarsi per il pranzo presso il centro sportivo Promeghin a San Lorenzo in Banale.

auto depoca 2017 

auto depoca 2017 esteriori 

auto depoca 2017 esteriori 1

Percorso inverso, dunque, rispetto al medesimo appuntamento svolto lo scorso anno; nettamente maggiore l'affluenza di partecipanti e curiosi, tra cui i numerosi turisti che cominciano ad affollare la zona, dovuta soprattutto al bel tempo (l'anno scorso le vetture si mossero sotto un nubifragio). Il clima caldo e temperato non è stata l'unica molla che ha fatto scattare l'interesse per l'evento il cui referente di zona è il dinamico Lorenzo Berlanda: come scritto in apertura, quest'anno i soldi raccolti per l'iscrizione alla tre giorni sono stati destinati alla Fondazione Trentina per l'Autismo. Nello specifico, i proventi sono stati devoluti a Casa Sebastiano, struttura di Coredo che segue i bambini affetti dalla patologia. La carovana ha toccato anche la Val Rendena, dove diversi piloti si sono improvvisati giocatori di golf a Bocenago. Base del gruppo è stato il Grand Hotel Terme di Comano, nel quale i partecipanti hanno potuto partecipare ad una lotteria con ricchi premi, fra cui una crociera per due persone, quadri d'autore dei pittori Gianni Rocca e Mario De Nardi, complementi d'arredo di design, attrezzature e articoli sportivi. Il pranzo di sabato è stato l'evento clou, molto partecipato e organizzato alla perfezione dalla Pro Loco di San Lorenzo in Banale, guidata dal presidente Alessandro Ranica. Menu a km 0 (tra le portate tartarre di manzo Razza Rendena, tortello alla Ciuiga su fonduta di Spressa, salmerino con asparagi di Zambana), preparato da chef locali, grazie al quale tutti i partecipanti hanno avuto un assaggio della tradizione enogastronomica locale. Per il Comune di San Lorenzo è intervenuto il vicesindaco Rudi Margonari, che ha ringraziato i presenti e gli organizzatori, auspicando un nuovo appuntamento di tale caratura.