Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Dom09242017

Last update08:46:00 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Esteriori, per tutta la comunità degli ex Sette Comuni un parroco solo

don toldo 2 2

Piccolo "terremoto" nella comunità ecclesiastica delle Giudicarie Esteriori. Dopo il comunicato dell'Arcivescovo Mons. Lauro Tisi, che ha sancito i nuovi incarichi che i vari sacerdoti andranno ad occupare sul territorio della diocesi, è emersa un'importante novità per i fedeli: per tutta la comunità della zona degli ex Sette Comuni ci sarà un parroco solo. E a ricoprire tale incarico è stato chiamato don Maurizio Toldo, nato a Trento il 20 marzo 1973, proveniente da Nogaredo, dove era parroco, ricoprendo anche l'incarico di decano della Vallagarina. Un sacerdote preparato dunque, a ricoprire vaste aree, ma in questa occasione gli sarà richiesto un surfplus di impegno: si dovrà occupare infatti di ben 19 parrocchie (S. Croce del Bleggio, Balbido, Cares, Cavrasto, Ponte Arche, Rango, Quadra, Fiavè, Ballino, Campo Lomaso, Godenzo-Poia, Lundo, Vigo Lomaso, S. Lorenzo in Banale, Dorsino, Seo, Stenico, Tavodo e Villa Banale), record assoluto a livello diocesano e non solo. A coadiuvarlo i sacerdoti collaboratori già di stanza in zona, don Fortunato Caresani, don Gilio Pellizzari, don Luigi Sottovia, don Fiorenzo Soraruf, don Vigilio Covi, e don Gino Serafini, oltre a don Bruno Bombarda, padre Pietro Sessolo e don Giampaolo Zulberti. Ordinato in Duomo il 28 giugno 2003, assieme a don Lamberto Agostini, don Maurizio ha svolto la professione di ragioniere prima di prendere i voti; ha passato un periodo lavorativo a Londra, al rientro del quale ha maturato la scelta di entrare in seminario. Con l'arrivo di don Toldo, don Gianfranco Innocenti, attualmente parroco di San Lorenzo, viene invece inviato all'ospedale di Santa Maria del Carmine di Rovereto, dove ricoprirà l'incarico di cappellano e assistente spirituale per i malati, ruolo nel quale si è distinto anche nei pochi anni di permanenza nel Banale, dove era arrivato nel 2013 per sostituire don Bruno Ambrosi. Le nomine saranno effettive a settembre, ma, come da tradizione, sono state rese note a ridosso della festa di San Vigilio.
Cambio della guardia anche per quanto riguarda il ruolo di Segretario del Vescovo: nel solco dell'innovazione e della necessità di stare al passo con i tempi e con le esigenze della comunità, Tisi ha scelto un laico, Daniele Monte, già operativo a fianco del vescovo. L'ex segretario, don Mauro Angeli, diventa assistente spirituale degli studenti universitari.
Importante anche la nomina di don Mauro Leonardelli, che passa dalle 15 parrocchie della val di Non alla zona di Trento Nord; don Piero Rattin, dopo 36 anni lascia Sant'Apollinare di PIedicastello per andare a Piné, don Ferruccio Furlan sarà incaricato per il clero giovanile.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna