Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Gio11232017

Last update09:55:46 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Tavodo, oltre 300 persone per l'ultima messa nel Banale di don Gianfranco Innocenti

Tavodo oltre 300 persone per lultima messa nel Banale di don Gianfranco Innocenti 3

I fedeli del Banale, e per la verità non solamente loro, hanno affollato ieri mattina la Pieve di Tavodo, frazione del Comune di San Lorenzo Dorsino, per salutare don Gianfranco Innocenti, alla sua ultima Messa da parroco della zona. Oltre 300 persone hanno riempito la chiesa, sia per salutare un commosso don, sia per prepararsi a creare una comunità coesa dopo l'addio del sacerdote. Tante le parole di affetto, da parte del don e anche da parte dei parrocchiani intervenuti. "Eccomi Signor, vengo a te mio re" ha cantato il coro parrocchiale ad inizio celebrazione. È proprio con questo spirito di servizio don Innocenti ha spiegato come ha vissuto la sua missione. "Sento sulla mia pelle il sacrificio che questa missione implica-ha dichiarato-non ritengo poi di avere molti talenti." Una scelta sofferta, dunque, quella del sacerdozio che però il prete non ha mai pensato di abbandonare. "Mi sono sentito più volte ferito e disorientato, ma mai sconfitto dal male. Ho imparato a dire vade retro Satana, come il Signore mi ha insegnato." Ha poi ammesso di essersi sempre "fidato di Gesù, che mi ha protetto, corretto, rialzato, aiutandomi a portare la croce. Ma qui sta il bello dell'offrirsi!". Per quanto concerne il commiato, ha invitato tutti-compresi i numerosi bambini commossi-ad accettare questo passaggio positivamente, come una prosecuzione della Comunione tra Gesù, lui, e i fedeli. È poi intervenuta Gabriella Cornella a nome di tutti i consigli parrocchiali. "Esprimo un sincero ringraziamento da parte di tutti i fedeli, per la devozione a Maria, per la vicinanza e la disponibilità verso bambini, malti e anziani." Cornella ha poi chiesto scusa per chi non ha accolto don Gianfranco con spirito propositivo. Rudi Margonari, vicesindaco di San Lorenzo Dorsino ha ringraziato il parroco per le "attenzioni verso tutti, augurandole il meglio per il suo nuovo incarico". Ha poi parlato Alessandro Ranica, presidente della Pro Loco di San Lorenzo in Banale, che in collaborazione con quelle limitrofe ha organizzato il rinfresco finale. "Siamo tutti dispiaciuti-le parole di Ranica-grazie per averci insegnato tante cose, ed aver collaborato a molte iniziative per le persone del luogo." Don Vigilio Covi, padrone di casa, ha specificato che don Innocenti, pur sofferente per alcune situazioni, "non ha mai recriminato o condannato. Nella nostra comunità nessuno escluda Dio!".

Tavodo oltre 300 persone per lultima messa nel Banale di don Gianfranco Innocenti

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna