Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Sab11252017

Last update10:50:12 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

La noce del Bleggio, al via il progetto per la valorizzazione. Sabato a Dasindo incontro Copag sulla possibilità di coltivazione biologica

nocve imagefullwide

Uno stretto connubio tra produzione e ricerca è necessario per rilanciare la coltura della noce in Trentino e renderla economicamente più redditizia. Parte da questa premessa il progetto per la caratterizzazione della noce del Bleggio, promosso dalla Fondazione Edmund Mach che si propone di creare una vera e propria carta di identità della noce bleggiana, identificandone i caratteri distintivi, inclusi gli aspetti nutrizionali e salutistici. Una attestazione di unicità e tipicità del prodotto locale che potrà rappresentare un passo importante per la sua valorizzazione.

Il progetto, finanziato da Fondazione Caritro, sarà presentato sabato 11 novembre, alle ore 9, a Dasindo di Comano Terme, presso la Copag, nell'ambito di un incontro tecnico sulle possibilità di coltivazione del noce in zone di montagna. Si farà il punto sulle tecniche di coltivazione in Trentino e Pianura Padana e sulle iniziative messe in campo dalla Cooperativa produttori agricoli giudicariesi.Il progetto per la caratterizzazione e valorizzazione della Noce del Bleggio. L'obiettivo è valorizzare la coltura del noce nel Bleggio e, più in generale, in Trentino mediante la caratterizzazione delle varietà coltivate localmente, valutandone l'adattabilità alle condizioni climatiche locali, identificandone i tratti distintivi ed interessanti per il consumatore e promuovendo tecniche più efficienti ed innovative di propagazione. Più nel dettaglio, le analisi genetiche ed isotopiche forniranno un profilo caratteristico della noce del Bleggio. Si studieranno le caratteristiche nutrizionali e salutistiche del prodotto ma anche il gusto del consumatore, aspetti fondamentali nella promozione del consumo giornaliero di noci e per delineare un profilo del prodotto locale e guidare strategie mirate di marketing. Partner del progetto, oltre a Fem e Fondazione Caritro, sono aziende produttrici di noci del Bleggio e la confraternita della noce del Bleggio.
La coltivazione e il consumo. Presente in tutte le valli trentine, la noce è coltivata soprattutto nel Bleggio La commercializzazione avviene tramite vendita diretta con buoni riscontri economici. Il consumo di frutta secca (mandorle nocciole noci pistacchio ecc) è attualmente in forte aumento; Europa e Italia sono forti importatori in particolare da California e Cile. Ne deriva un contesto favorevole, dunque, al rilancio commerciale soprattutto se prodotte in ambito biologico.

Possibilità di coltivazione del noce da reddito in Trentino
Sabato, 11 Novembre 2017 ore 09:00
Convegno organizzato da COPAG sca e Fondazione Edmund
COPAG | Via G. Prati 1, Dasindo, COMANO TERME (TN)

PROGRAMMA
9.15 Interesse dei soci COPAG nell'organizzazione e gestione della produzione delle noci
Rodolfo Brochetti - Presidente COPAG sca
9.30 Aspetti tecnici ed economici della coltivazione del noce in Pianura Padana
Enrico Bortolin - Nocicoltore e socio di Nogalba
9.50 Una fonte per la conoscenza della qualità, provenienza e genetica delle noci: il progetto della Fondazione Caritro "Caratterizzazione e valorizzazione della noce del Bleggio"
Michela Troggio e Luca Bianco - Ricercatori Fondazione Edmund Mach
10.10 Linee guida e aspetti critici della coltivazione biologica del noce in zone di montagna
Marino Gobber - Tecnico Fondazione Edmund Mach
10.30 Sostenibilità economica della coltivazione del noce da frutto nelle zone di montagna
Luca Armanini - Direttore COPAG sca
11.00 Trasferimento all' Az. Ag. Maso Pra' Cavai a Cavrasto
Visita impianti di noce e attrezzature per la raccolta e la lavorazione delle noci

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna