Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Lun08262019

Last update12:05:26 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Nuova location e proroga iscrizioni a YES: 3 giorni per orientare i giovani su università e lavoro

Scoprire quale sia la propria vocazione professionale costruendo ponti tibetani con le corde, da testare e attraversare; costruire in gruppo un campo base all'aperto come pretesto per individuare le attitudini e gli orientamenti su cui investire in futuro per trovare lavoro più facilmente. Questo in sintesi il geniale connubio tra divertimento ed esperienza formativa che si ritrova all'interno del progetto YES (acronimo di You, the Experience and the Skills), l'iniziativa voluta dalla cassa rurale Giudicarie Valsabbia Paganella e allargata a tutti i giovani delle Giudicarie grazie alla nuova e importante partnership avviata con la Comunità delle Giudicarie.

"Vista la necessità di favorire la partecipazione dei giovani provenienti anche dalla Rendena, dalla Busa di Tione oltre che dalle Esteriori, dal Chiese, dalla Paganella e dalla Valsabbia, abbiamo deciso di prolungare il termine per le iscrizioni fino al 12 luglio", spiega il presidente della banca di credito cooperativa Andrea Armanini. "In soli tre giorni, arricchiti di laboratori ed attività all'aperto, cerchiamo di far capire ai nostri giovani che il mercato del lavoro già oggi, nonostante la crisi, richiede capacità e competenze specifiche, che non sono legate solo al mondo dell'università", evidenzia Davide Donati, direttore della cassa. "Competenze relazionali e comunicative, propensione al problem solving: oggi gli imprenditori hanno bisogno di persone che abbiano queste capacità – aggiunge Donati - ed è per questo che all'interno del nostro progetto abbiamo voluto inserire le testimonianze ed il confronto con alcuni dirigenti di aziende che in questo momento sono alla ricerca di personale. Andare all'università è necessario ma non sufficiente, perché non è vero che le imprese hanno smesso di assumere; è semmai vero che sono alla ricerca di giovani con competenze integrate".

La tre giorni che si svolgerà a Villa Santi, nel territorio del parco naturale Adamello-Brenta, si inquadra quindi come occasione per fare chiarezza sul proprio futuro e sui propri orientamenti individuali, sia in chiave professionale che nella scelta del percorso studi universitario.

I partecipanti avranno infatti la possibilità di sperimentare all'interno di un contesto protetto, come appunto quello del campus, quali capacità e competenze già possiedano, quali abilità meritino di essere rafforzate e su cosa sia invece opportuno investire maggiormente. A tutto ciò si devono aggiungere creatività e sperimentazione diretta sul campo, quella cioè che gli esperti classificano come learning by dooing, ovvero "imparare facendo". Ma non solo. La propensione al lavoro collaborativo, la capacità di relazionarsi con gli altri e di gestire eventuali conflitti: tutte dinamiche che verranno sperimentate sia in momenti d'aula, sia in occasione di attività pratiche (anche divertenti) svolte all'aria aperta, come appunto nel caso del network-orientiring che obbligherà i partecipanti a lavorare in gruppo con bussola, mappa e radiolina, piuttosto che nel caso del ponte di corde che dovrà prima essere costruito mediante un lavoro di squadra e, successivamente, attraversato per superare un ostacolo.

Chiunque fosse interessato può visitare il sito web www.prendiilvolo.it oppure rivolgersi direttamente alla Cassa scrivendo un'email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonando al numero 0465 709383.