Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Mar11192019

Last update08:01:19 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

La Polizia Locale Giudicarie e Valle del Chiese insieme per scovare i veicoli non assicurati. I corpi si sono dotati di uno strumento che effettua uno screening di tutto il flusso veicolare in tempo reale

assicurazioni-auto-

Sempre più spesso accade che circolino su strada veicoli i cui conducenti siano sprovvisti della copertura assicurativa obbligatoria. A volte l'omissione è causata da una semplice dimenticanza, ma purtroppo la mancata effettuazione dei suddetti adempimenti di Legge causa un enorme potenziale rischio per gli altri utenti della strada, ed inoltre, in caso di sinistro stradale, ne conseguirebbero gravi costi sociali a carico della collettività.
Il fenomeno delle auto in circolazione su strada sprovviste di assicurazione RCA è un problema di notevoli proporzioni: secondo i dati in Italia più di 3 milioni di autovetture iscritte al PRA ma non assicurate.

Quanto sopra descritto non rappresenta solo un problema economico ma anche un serio problema sociale che coinvolge negativamente tutti; il sinistro con un veicolo non assicurato comporta per il diligente cittadino il farsi carico del danno subito che si sente completamente abbandonato dalle istituzioni.

In Giudicarie le cose vanno certamente meglio, ma ciò non toglie che questo tipo di comportamento non sia decisamente in crescita.
Tanto per avere un riferimento numerico nel corso del 2013 i veicoli trovati in circolazione dal Corpo di Polizia Locale delle Giudicarie sprovvisti di copertura assicurativa sono stati 15 ed i dati parziali del 2014 parlano di 17.
Anche il Corpo di Polizia Locale della Valle del Chiese nel 2013 ne ha trovati in circolazione 3 e finora 5 nel 2014. A questi chiaramente devono essere aggiunti i veicoli scoperti e sanzionati da Carabinieri, Polstrada, ecc.

Partendo da questi dati, per certi versi allarmanti, i Comandanti dei Corpi di Polizia Locale Carlo Marchiori e Stefano Bertuzzi hanno convenuto di trovare un accordo tra i due Corpi, riducendo l'impatto economico dell'acquisizione per gli Enti convenzionati, per dotarsi di uno strumento tecnologicamente all'avanguardia in grado di supportare gli operatori di Polizia Locale nell'individuazione dei veicoli non assicurati.

Lo strumento dotato di una telecamera mobile effettua uno screening di tutto il flusso veicolare ed in tempo reale tramite un programma si interfaccia con le banche dati delle Forze dell'Ordine al fine di verificare eventuali anomalie, per cui non solo assicurazioni mancanti, ma anche auto rubate, sotto sequestro, ecc.. il tutto in una frazione di secondo.
Questo porterà all'immediato controllo del veicolo segnalato con la tempestiva contestazione della violazione segnalata e con l'applicazione immediata delle sanzioni accessorie, ad esempio quando il veicolo non è coperto da assicurazione il sequestro del veicolo.

Sostanzialmente quando verrà utilizzato questo nuovo strumento si potranno ottimizzare l'impiego delle pattuglie sul territorio che non fermeranno più veicoli "a caso", ma principalmente quelli segnalati dallo strumento, con una maggiore efficacia dei controlli, anche perché al termine del servizio ci sarà la certezza di aver controllato tutti i veicoli transitati.