Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Gio09212017

Last update04:10:04 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Tutti in vetta alla nuova regina del gruppo dolomitico: Cima Brenta Open. Una salita Open, grazie alla formazione specifica delle guide alpine per l'accompagnamento di disabili

cima brenta da sentiero benini1
Cima Brenta, con i suoi 3.151 metri di altezza svetta sul gruppo dolomitico, dopo le recenti misurazioni che hanno posizionato Cima Tosa – ritenuta fino all'anno scorso regina del Brenta - appena sotto, a 3.136 metri. Lo scorso anno un grande evento targato "Open" - il marchio di Accademia della Montagna per eventi e strutture accessibili ai disabili – aveva coinvolto proprio questa vetta per celebrare i 150 anni dalla sua conquista: l'aveva scalata anche Oghi, un disabile autistico. Con lui, un gruppo di persone "normali" guidato da Simone Elmi: il responsabile di Activity Trentino, la guida alpina formata dal corso "Accedere al Sublime" inaugurato dall'Accademia della montagna per formare professionisti in grado di "aprire" pareti e sentieri anche a categorie di persone tradizionalmente svantaggiate. Ed ecco ora ripetersi l'evento, le cui iscrizioni sono già aperte. Activity Trentino – sotto il marchio "Dolomiti Open" - ripropone questa proposta inclusiva, stavolta sulle rocce della nuova regina del gruppo dolomitico: si svolgerà sabato 6 e domenica 7 agosto la salita a Cima Brenta, e a sostenere l'edizione 2016 è sceso in campo pure TrentinGrana (che si affianca a Molveno Holiday e Dolomiti Paganella). "Esaltare il concetto stesso di ambiente "open" - spiega Simone Elmi - nella mia visione supera l'idea di giungere a un risultato concreto. Certo, ci dobbiamo porre l'obiettivo di arrivare in vetta, ma quel che conta è dare a tutti almeno la possibilità di provarci. E, ciò, significa rendere le Dolomiti un terreno naturale dove sperimentare e coltivare le proprie potenzialità, qualunque sia il nostro traguardo".
A scandire i passi della salita, la lettura dei diari dei grandi esploratori che per primi, con mezzi ben lontani da quelli odierni, hanno conquistato le cime trentine. Anche quest'anno la salita sarà aperta a tutti, disabili e non, perché l'inclusione e la condivisione sono alla base dell'accessibilità reale di un luogo. Insomma: non si tratta di organizzare un evento "per" persone svantaggiate, ma di condividere un'escursione tutti insieme. Ed ecco il programma. Sabato si parte contemporaneamente dai due versanti di Cima Brenta – a Madonna di Campiglio e a Molveno – per ritrovarsi al rifugio Tuckett dove un'ospite d'eccezione, l'alpinista Tamara Luger, rievocherà insieme al giornalista di montagna Rosario Fichera gesta e miti delle prime conquiste dolomitiche. Domenica 7 agosto il momento clou: il gruppo degli "esperti" partirà per Cima Brenta; mentre quello dei "meno tecnici" si dirigerà verso la dirimpettaia Cima Sella (2.917 m). E la conquista delle due vette verrà scandita da un momento particolarmente suggestivo: l'esecuzione dell'Inno alla Gioia di Beethoven, a frasi alterne tra quei due pulpiti dolomitici. Le loro note si uniranno e rincorrerranno, fino a lambire - con l'aiuto dell'eco e confidando nella quiete del vento – il rifugio Tuckett, primo traguardo della salita. Il programma di Cima Brenta Open prevede poi due eventi collaterali: lunedì 25 luglio (ore 21) in piazza San Carlo a Molveno ci sarà il racconto della salita 2015 a Cima Tosa, con la proiezione del video e le testimonianze dei protagonisti dell'iniziativa; martedì 16 agosto, sempre a Molveno (ore 21), sul palco salirà invece l'iniziativa della settimana precedente. Le cui emozioni diventeranno appannaggio del grande pubblico.

Modalità di iscrizione & costi:

per la salita su cima Sella € 90 (servizio guida+ attrezzatura ferrata e arrampicata)

per la salita a cima Brenta € 160 (servizio guida+ attrezzatura ferrata e arrampicata)

Rifugio, non incluso, € 40 a persona

info ed iscrizioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna