Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Sab05272017

Last update10:34:21 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Bilancio 2017 approvato dal Consiglio della Comunità. Più di 11 milioni di euro gli investimenti programmati nel triennio con i canoni aggiuntivi

casa della Comunità delle Giudicarie 2016 bissSi è tenuto recentemente il Consiglio della Comunità delle Giudicarie, con l'approvazione di diversi punti all'ordine del giorno: il bilancio preventivo per l'esercizio finanziario 2017, la nomina del Revisore dei conti, le modifiche al Regolamento per l'applicazione della Tariffa di Igiene Ambientale, l'atto di indirizzo per la pianificazione sociale della Comunità 2017/2020, il Regolamento per la concessione di borse di studio per la frequenza alla scuola musicale e la proroga dell'Accordo di Programma della Rete delle riserve della Sarca..
"Il bilancio di previsione 2017 – sottolinea il Presidente Giorgio Butterini – in piena coerenza con il programma di consigliatura, rappresenta anche un atto di pieno sviluppo e concretizzazione di attività, alla cui programmazione si è lavorato nel primo anno del mandato amministrativo. Essenzialmente quest'anno prenderanno corpo numerosi progetti, tutti volti ad offrire al territorio giudicariese strumenti e opportunità di crescita infrastrutturale, economica e sociale. Il 2017 sarà infatti l'anno di realizzazione delle piste ciclo pedonali; della progettazione degli interventi per il miglioramento della viabilità stradale; della realizzazione delle azioni innovative, contemplate nell'accordo di partnership sottoscritto anche da FBK; del nuovo piano sociale quadriennale; di iniziative dirette a promuovere l'imprenditorialità giovanile e alla valorizzazione del turismo. Ma quello in corso è anche l'anno in cui saremo chiamati ad essere molto presenti e auspicabilmente "protagonisti" in partite di rilevanza strategica per le Giudicarie e i Giudicariesi: dai temi del welfare e della sanità alla riforma delle RSA; dalla discussione sui deflussi minimi vitali ovvero i rilasci d'acqua subordinati alla produzione di energia elettrica, alla destinazione del "fondo strategico", il budget riservato alle opere pubbliche comunali; dalla valutazione di investimenti di valore nevralgico come la metanizzazione della Rendena e delle Esteriori alle innovazioni nel merito dei sistemi di conferimento e smaltimento dei rifiuti".


Il Bilancio di previsione pareggia a 39 milioni di euro, una cifra che scaturisce dalla gestione dei servizi a favore del territorio nei diversi settori di competenza della Comunità e dalla pianificazione di investimenti straordinari. Rilevanti sono gli interventi nel settore dei servizi sociali, dell'ambiente e gestione dei rifiuti, dell'istruzione, del lavoro ed occupazione, dello sviluppo economico, mobilità e piste ciclabili. In cifre, il documento prevede capitoli di spesa per circa 39 milioni di euro, di cui circa 21,5 milioni destinati alle spese correnti e quasi 11 per quelle in conto capitale. Le voci di maggior peso riguardano la tutela ambientale (circa 8 milioni di euro per la gestione del servizio rifiuti e la discarica di Zuclo) e l'attività socio assistenziale (oltre 7 milioni e 650mila euro, destinati agli interventi di assistenza a domicilio e residenziale e di prevenzione sociale). Per l'assistenza scolastica previsti 2 milioni, con mense ed assegni di studio.
Nell'ambito del lavoro ed occupazione trovano spazio i progetti relativi all'Intervento 19 per l'occupazione di operai disoccupati in lavori socialmente utili, complessivamente per quasi 350.000 euro con l'assunzione stagionale di una settantina di disoccupati.
Importante progetto con Fbk con l'obiettivo di costituire un "Laboratorio di servizi", distribuito sul territorio, con tre ambiti di applicazione: nella Scuola, con l'istituzione di sessioni informative e di apprendimento e con la progettazione e l'avvio di un FabLab; nella Comunità di Valle e dei Comuni con l'utilizzo dei più recenti social media per favorire la comunicazione e il confronto con i cittadini, la predisposizione di un progetto di utilizzo delle videoconferenze, la diffusione dell'accesso da remoto per i dipendenti di Comuni e Comunità; nel Mondo economico con lo sviluppo di servizi per le imprese e per gli albergatori in modo da poter ricevere ed erogare servizi puntando sulle nuove tecnologie di comunicazione. Il Laboratorio prevede l'uso delle infrastrutture in fibra ottica realizzate da Trentino Network, gestite in prima persona per il mondo della Pubblica Amministrazione e con l'ausilio di operatori di telecomunicazione per quanto concerne le aziende o gli alberghi, per creare i presupposti di connettività in Banda Ultra Larga sulla quale far transitare i servizi sviluppati.
Per quanto riguarda gli interventi di sviluppo economico-sociale-culturale, finanziati con i canoni aggiuntivi, è previsto uno stanziamento di Euro 200mila per il progetto "Turismo Giudicarie 2020" che prevede un'azione di marketing turistico per la valorizzazione di tutte le opportunità presenti in Giudicarie, in collaborazione con le ApT ed i Consorzi Turistici. Rilevanti anche gli interventi a disposizione della Rete delle Riserve del Chiese e del Sarca e della Biosfera Alpi Ledrensi (130.000 euro annui) per il finanziamento di progetti di tutela e promozione dell'ambiente. Trovano quindi stanziamento 160.000 euro nel settore culturale e sportivo per la valorizzazione di iniziative sovracomunali promosse dalle associazioni giudicariesi.
Per gli interventi riferiti al progetto di completamento dei percorsi ciclopedonali, il Bilancio contempla spese ingenti ammontanti nel triennio a quasi 11milioni di euro, di cui Euro 4milioni con l'intervento dei Consorzi BIM del Chiese e del Sarca. Sempre in tale settore, anche nel 2017 verrà attivato il servizio di mobilità turistica e bici-bus per la Val Rendena e le Giudicarie Esteriori per il quale è prevista una spesa di circa 100mila euro.
Il Bilancio illustrato tecnicamente dal rag. Roberto Tonezzer è stato approvato con dieci favorevoli e quattro voti di astensione da parte del gruppo di minoranza.
Nel Bilancio è stato inserito il Fondo strategico territoriale che è stato costituito con il trasferimento da parte dei Comuni degli avanzi non utilizzati al termine dell'anno 2015. I criteri per l'utilizzo ed il riparto di tale Fondo, che ammonta ad € 2,6 milioni, e che sarà destinato a finanziare infrastrutture ed opere pubbliche, sono stati già definiti con appositi intesa tra Comunità e Comuni e quindi può essere utilizzato immediatamente.
Approvata all'unanimità la conferma Flavio Bertoldi a Revisore unico della Comunità fino a marzo 2020 ed inoltre, sempre all'unanimità le modifiche al Regolamento per la Tariffa di Igiene Ambientale (TIA) necessarie per aggiornarlo anche in virtù di quanto emerso dalla gestione dei rifiuti con un metodo di rilievo puntuale del rifiuto residuo mediante calotte ad apertura controllata.
Approvato sempre all'unanimità l'atto di indirizzo per la pianificazione sociale della Comunità 2017/2020 che stabilisce il programma per giungere entro la fine dell'anno alla definizione di questo strumento per i prossimi tre anni e di conseguenza è stato modificato il Regolamento di funzionamento del Tavolo territoriale per le politiche sociali.
Infine sono state approvate, sempre ad unanimità, il Regolamento per la concessione di borse di studio a favore di giovani che frequentano la Scuola Musicale Giudicarie e la Proroga dell'accordo di programma per la Rete delle Riserve della Sarca.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna