Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Gio09212017

Last update07:26:36 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

120.000 euro a sostegno del territorio. La Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella apre i bandi per enti e associazioni

Bandi 2017 v2

Si prospettano due interessanti opportunità per gli enti e le associazioni locali. Il Consiglio di Amministrazione della Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella ha, infatti, approvato i criteri per l'assegnazione delle risorse a sostegno dell'attività ordinaria del 2017, deliberando l'apertura di due distinti bandi per il finanziamento di progetti e iniziative. "Anche quest'anno vogliamo essere vicini al territorio ribadendo il nostro impegno a favore del mondo dell'associazionismo e del volontariato e la volontà di continuare a rispondere ai bisogni delle nostre comunità", spiega Andrea Armanini presidente dell'istituto di credito. "In un momento purtroppo ancora difficile, in cui anche le amministrazioni pubbliche molto spesso sono costrette a ridurre il proprio intervento, crediamo sia importante - e per certi versi necessario - mantenere alta l'attenzione verso quanti, quasi quotidianamente, mettono a disposizione tempo e fatica per il bene comune e la crescita sociale e culturale del territorio, finalità che anche la nostra Cassa persegue e che è un piacere condividere con altri", prosegue Armanini.

Per il finanziamento dei due bandi La Cassa Rurale ha stanziato 120.000 euro, di cui 30.000 euro destinati alle domande presentate secondo la modalità "semplificata" e 90.000 euro per le domande "ordinarie". La domanda semplificata è destinata a iniziative di utilità sociale rivolte alle comunità del territorio di competenza della Cassa e realizzate attraverso forme di volontariato ed aggregazione. Prevede un contributo massimo di 500 euro che verrà erogato in un'unica tranche. La domanda ordinaria, invece, è pensata per le associazioni che svolgono una attività più strutturata e continuativa nel corso dell'anno, richiede un maggiore dettaglio nelle informazioni e consente l'assegnazione di un contributo fino ad un importo massimo di 5 mila euro anche se lo stesso non potrà superare il 30% dell'attività complessiva. L'erogazione del finanziamento, inoltre, avverrà in due tranche (il 70%, al momento dell'approvazione e il 30% dopo la rendicontazione dell'attività). Le associazioni interessate potranno scegliere a quale fonte di finanziamento accedere tenendo presente che nell'arco dell'anno solare sarà possibile inoltrare una sola richiesta di intervento.

Anche quest'anno sono stati individuati dei settori di intervento che avranno priorità nella valutazione: istruzione/formazione, cultura, sport dilettantistico, promozione turistica ed economica, assistenza sociale, iniziative ricreative e di aggregazione. Spazio, dunque, a iniziative formative di tipo extracurriculare, di educazione alla genitorialità o legate alla musica; ma anche ad attività di qualificazione e aggiornamento delle figure professionali, a corsi, dibattiti, conferenze e tavole rotonde. E ancora, rassegne teatrali, festival musicali, concorsi fotografici, mostre, iniziative a favore di persone bisognose, in situazioni di disagio o relative alla conciliazione dei tempi lavoro famiglia. Senza dimenticare manifestazioni aggregative, concerti, attività di protezione civile, gruppi antincendio, vigili del fuoco o dei circoli anziani.
Per entrambe le domande il termine di presentazione è fissato in giovedì 27 aprile 2017. La modulistica per accedere al finanziamento è disponibile sul sito internet www.lacassarurale.it. oppure presso ogni sportello de La Cassa Rurale.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna