Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Gio09212017

Last update07:26:36 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Punti nascita, sì alla deroga per Cavalese e Cles, no per Tione e Arco. Non sono in zone disagiate

Trento mappa

Cavalese e Cles sono in zon disagiate, Arco e Tione no. Pertanto la deroga ai 500 parti riservata ai punti nascita che si trovano in zone particolarmente disagiate da un punto di vista orografico, la si può applicare ai primi due ospedali mentre non possono essere presi in considerazione i secondi. Quindi Cavalese può ancora sperare,Tione e Arco sono definitivante esclusi. Questa in estrema sintesi il risultato dell'incontro avuto a Roma da una delegazione Trentina-fiemmese con il direttore Urbani per verificare la possibilità di salvare l'ospedale di Cavalese.

Si legge nel comunicato stampa "Punto nascita di Cavalese: ieri incontro a Roma" diramato oggi dalla Pat:«Il Ministero ha aperto alla possibilità di valutare la richiesta di standard più flessibili, ma è stato tassativo nello specificare due punti in particolare:

- l'approfondimento dovrà riguardare la valutazione rispetto agli standard di sicurezza interni del punto nascita, in particolare la necessità di guardia attiva per pediatri, anestesisti, ginecologi; possibili modifiche dovranno essere valutate tecnicamente perché dovrà essere garantita la massima sicurezza per donna e nascituro;

non è in discussione il tema dei requisiti di un territorio per ottenere la deroga; questo significa che, per il Trentino, potranno essere interessati da eventuali modifiche, più flessibili, degli standard di funzionamento del punto nascita, Cles e Cavalese, che hanno ottenuto la deroga perché considerati in zone disagiate, non Arco e Tione, che non la hanno ottenuta. Tant'è vero che il probabile affinamento dei criteri per la valutazione di un territorio come area disagiata porterà la valutazione ad essere ancora più stringente, non certo più larga».
«A questo proposito - continua il comunicato stampa -  l'assessore Luca Zeni ha voluto ricordare il caso del punto nascita di Arco, ma i rappresentanti del Comitato percorso nascita nazionale, in coda all'incontro, hanno confermato che la valutazione è stata approfondita e non ci sono spazi per modifiche rispetto a tale valutazione»

E per Tione non si è spesa neanche una parola? Zona troppo agiata...

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna