Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Ven12142018

Last update08:33:47 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Notizie dal Trentino

Consiglio regionale, il leghista Paccher è il nuovo Presidente

46485793 10216243202580222 3146492856366006272 n1

Nessun colpo di scena per quanto concerne l'elezione del presidente di lingua italiana del Consiglio Regionale del Trentino Alto Adige. I due consessi provinciali di Trento e Bolzano, riuniti in un'unica assise, hanno infatti eletto alla guida dell'Aula per i primi due anni e mezzo di legislatura il consigliere della Lega Roberto Paccher. Valsuganotto, 53 anni, è stato sostenuto dal suo partito, da tutto il centrodestra trentino e dalla Svp, totalizzando 42 preferenze su 69 votanti. Sulla carta poteva contare su 39 voti, ma ne ha ottenuti 3 in più. Un voto è andato ad Ugo Rossi (Patt), ci sono state due schede nulle e 24 bianche. Le schede bianche sono state infilate nell'urna dalle opposizioni di centrosinistra (Pd, Verdi, Movimento Cinque Stelle, Patt, Futura, Team Köllensperger, UpT), trovatisi in contrasto con il metodo utilizzato dalla Lega; le destre tedesche (Südtiroler Freiheit e Freiheitlichen) e Alto Adige nel Cuore non hanno dato indicazione di voto. Il consigliere dei Verdi Riccardo Dello Sbarba aveva proposto, senza esito ma con l'appoggio di tutte le minoranze, di "destinare le sei poltrone dell'ufficio di presidenza ai sei partiti più rappresentati, in quanto non è ancora chiaro chi sia in maggioranza a Bolzano assieme alla Svp." Le consultazioni per la formazione dell'esecutivo altoatesino sono infatti ancora in corso.

"Sono molto onorato di presiedere questa assemblea- ha commentato il neoeletto presidente - che è terreno di incontro tra due realtà geografiche e storiche. Qui porteremo avanti le nostre istanze comuni aprendo al dialogo con Roma e col l'Europa." Il neopresidente ha ricordato come "la bocciatura della riforma costituzionale del 2016 voluta dell'allora governo Renzi ha mantenuto la centralità e l'autonomia del nostro territorio, nel quale sarà importante dialogare con concretezza e dedizione."

Paccher succede a Thomas Widmann (Svp), che è stato contestualmente eletto vicepresidente vicario di lingua tedesca. Per lui 46 voti, 22 schede bianche e un voto dato alla consigliera Ladunser del suo stesso partito.

L'altro vicepresidente (di lingua ladina), sarà l'esponente della lista Fassa Luca Guglielmi, eletto con 39 voti, 24 bianche, 3 nulle e due voti per l'esponente Svp Vallazza.

Non essendo ancora chiara la maggioranza provinciale bolzanina (ma sembra ormai si vada verso l'accordo Svp-Lega), il Consiglio - su proposta del consigliere del Carroccio Carlo Vettori - ha rinviato a mercoledì prossimo l'elezione dei segretari questori.