Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Dom12082019

Last update08:01:19 AM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Notizie dal Trentino

Il presidente Dellai ha annunciato le dimissioni

Il presidente della Provincia autonoma di Trento Lorenzo Dellai ha annunciato stamani le sue dimissioni. Due i passaggi fondamentali: il primo a Palazzo Trentini, con il presidente del Consiglio provinciale Bruno Dorigatti. Il secondo al Commissariato del Governo, dove Dellai ha incontrato il prefetto Francesco Squarcina. In entrambe le occasioni il presidente della Provincia autonoma era accompagnato dal segretario generale Ivano Dalmonego. Alla guida della Giunta provinciale subentrerà ora il vicepresidente Alberto Pacher.

Il primo degli incontri di stamani è stato quello con il presidente del Consiglio Dorigatti, i cui uffici sono attivati per protocollare e fare partire immediatamente l'iter della comunicazione delle dimissioni a tutti i consiglieri, non appena queste perverranno per vie ufficiali (cosa che avverrà, con lettera, in tarda mattinata) e del subentro automatico alla presidenza della Giunta del vicepresidente Pacher.
"Abbiamo sperimentato in questa ultima fase della vita politica del Trentino modelli istituzionali nuovi - ha dettoDellai - . La legge elettorale attribuiva più forti poteri al presidente, assieme alla sua investitura diretta da parte degli elettori." Rivolgendosi al presidente Dorigatti, Dellai lo ha ringraziato per la collaborazione istituzionale, estendendo per suo tramite il ringraziamento a tutti i consiglieri, e per la cordialità dei rapporti stabilitisi anche sul piano umano.
Un ringraziamento a sua volta anche da Dorigatti al presidente della Giunta: "La sua visita di stamani - ha detto - è un passaggio non obbligato ma costituisce un gradito riconoscimento non solo nei confronti del presidente ma di tutta l'istituzione consiliare."
Dorigatti ha ringraziato Dellai per il suo impegno in favore del Trentino, ricordando "le molte cose fatte in questi 15 anni, nei quali il territorio ha avuto modo di crescere su versanti significativi come quelli della ricerca , della conoscenza e dell'innovazione. Ma nel suo complesso questa presidenza ha mantenuto in primo luogo un forte ancoraggio al territorio e un altrettanto forte e sincero attaccamento all'Autonomia."

Subito dopo Dellai ha compiuto una breve visita in forma privata a monsignor Iginio Rogger e quindi si è recato al Commissariato del Governo, dove è stato ricevuto dal prefetto Squarcina. Nel corso del cordiale incontro il presidente della Provincia ha ringraziato il prefetto per la collaborazione istituzionale e gli ottimi rapporti intercorsi fra le due istituzioni. Durante il colloquio si è parlato a lungo anche del periodo caratterizzato dalla presenza di Dellai alla guida prima del Comune di Trento - durato 8 anni - prima di approdare al vertice della Provincia autonoma.
A conclusione dell'incontro Squarcina ha donato una targa ricordo al governatore Dellai, esprimendogli "l'augurio più sincero perché anche in futuro possa raccogliere le più ampie soddisfazioni".

Infine, dopo il suo rientro in Provincia, Dellai ha mandato un messaggio di saluto ai presidenti di Alto Adige e Tirolo Durnwalder e Platter, al presidente della Trentini nel Mondo Alberto Tafner, e ai presidenti di tutti i Circoli sparsi nel mondo, alla famiglia di Sergio Casagranda, assessore nella sua prima Giunta scomparso nell'agosto del 2001, e a tutti i dipendenti della Provincia.