Giudicarie.com

il quotidiano delle Giudicarie

Dom07212019

Last update10:52:22 PM

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Notizie dal Trentino

Credevo fosse uno zaino. Parla l'agente che ha calpestato Deborah Angrisani, la ragazza di Trento, picchiata durante gli scontri di sabato a Roma

ragazza calpestata trentina scontri di Roma

L'agente ripreso sabato pomeriggio a Roma, ieri è andato dal questore per raccontare la sua versione dei fatti. «Sono io il poliziotto del video. Credevo si trattasse di uno zaino». Nella concitazione di quei momenti non è difficile credere che si possa perdere il controllo della situazione. Sirene, fumogeni, gente che scappa da tutte le parti. Ma che si confonda un corpo di una ragazza con uno zaino è abbastanza singolare. Almeno per agenti addestrati a "controllare" momenti di emergenza.

Il capo della polizia di Stato Alessandro Pansa non ha risparmiato critiche aspre nei confronti del poliziotto in questione: «Abbiamo avuto un cretino che dobbiamo identificare e va sanzionato perché ha preso a calci una ragazza che stava per terra». Ma questa dichiarazione Pansa l'aveva data prima delle dichiarazioni del poliziotto.

 

Qui le dichiarazioni di Deborah Angrisani